Вторник, 12 Декабря, 2017

Elezioni in Argentina: Macri vince

Argentina, vittoria elettorale Macri Elezioni in Argentina: Macri vince
Machelli Zaccheo | 25 Октября, 2017, 11:47

Gli elettori sono andati alle urne per rinnovare un terzo del senato, pari a 24 seggi, e la metà della Camera, 127 deputati.

Il presidente argentino Mauricio Macri esce rafforzato dalle elezioni politiche di metà mandato. L'affluenza è stata del 78%. Sconfitta l'ex presidente peronista Kirchner. 'Cambiemos', fra l'altro, vince nei cinque distretti più popolati dell'Argentina, cioè a Buenos Aires City, nella provincia di Buenos Aires, nonché a Cordoba, Santa Fe e Mendoza: è la prima volta dal 1985 che un partito singolo vince in tutte e cinque le province. Alla luce del voto di ieri, Macri si trova nella posizione di gran favorito per la successione a se stesso, tra due anni.

"Non abbiamo vinto come partito, ciò che ha vinto è la certezza che possiamo cambiare la storia, e costruire il nostro futuro con amore", ha commentato Macri, intervenendo con toni trionfanti davanti ai suoi sostenitori a Buenos Aires. "Un'Argentina con passione non ha limiti, è impossibile fermarci", ha affermato. Il risultato premia la politica del governo aldilà dei risultati ottenuti lo scorso 13 agosto nelle elezioni primarie, ma soprattutto aldilà dell'impatto del "caso Maldonado", il giovane attivista della causa mapuche scomparso lo scorso 1 agosto, il cadavere del quale è riapparso a soli 5 giorni dallo scrutinio, suscitando una enorme commozione nell'opinione pubblica.

Nella prossima Camera bassa del Congresso, la coalizione di centro-destra al potere potrebbe disporre di 108 seggi (rispetto agli 87 precedenti), mentre il blocco peronista non dovrebbe andare oltre i 145 seggi.

Nei due annid i presidenza Macri l'Argentina ha visto il riabssarsi di tutti gli indicatori economici anche se il presidente ha portato avanti tutta una serie di misure ultra liberiste che hanno ottentuo il plauso degli Usa e della Ue e, a sopresa, della popolazione che nonostante le difficoltà nell'arrivare a fine mese sembra voler voltare le spalle al peronismo che tanto ha fatto negli anni passati per il rilancio del paese dopo il clamoroso crack economico del 2002. E poi ancora l'imminente liberalizzazione del prezzo dei carburanti che farà lievitare le tariffe dei trasporti.

Tra i segreti del successo di Cambiemos, vi è anche l'incessante opera della macchina propagandistica messa in piedi dallo spin doctor Jaime Durán Barba.

Altre Notizie