Martedì, 16 Luglio, 2019

Dal 2019 in pensione si andrà a 67 anni

Pensioni, cresce la speranza di vita Verso l'aumento a 67 anni nel 2019 Pensioni, cresce la speranza di vita. Dal 2019 si va a 67 anni
Evangelisti Maggiorino | 24 Ottobre, 2017, 18:13

Allo stesso modo, dovrebbero aumentare di cinque mesi anche i contributi necessari per accedere alla pensione anticipata rispetto all'età di vecchiaia, arrivando nel 2019 a 43 anni e tre mesi per gli uomini e 42 anni e tre mesi per le donne.

Dal 1° gennaio 2019 infatti non basterà più avere 66 anni e 7 mesi di età per andare in pensione ma ce ne vorranno ben 67.

Ricordiamo che l'innalzamento dell'età pensionabile confermato dall'Istat riguarda tutte le prestazioni erogate dall'Inps e in quanto tali saranno tutte influenzate dall'innalzamento a 67 anni di età, compresi i requisiti anagrafici per l'assegno sociale o per i lavoratori precoci.

Una legge del 2011 stabilisce che, per adeguare l'età della pensione all'andamento demografico, vanno prese come riferimento le variazioni della speranza di vita nell'ultimo triennio, con un confronto che va fatto tra l'inizio e la fine del periodo analizzato.

C'è attesa intanto per il verdetto che la Consulta emanerà oggi sulla rivalutazione delle pensioni: i giudici dovranno esprimersi sui 12 ricorsi presentati contro il decreto legge del 2015 che prevedeva un rimborso parziale per il blocco dell'adeguamento degli assegni al costo della vita. A 65 anni - rileva l'Istat confermando le stime dello scorso marzo - l'aspettativa di vita arriva a 20,7 anni per il totale dei residenti, allungandosi di cinque mesi rispetto a quella registrata nel 2013. Precisamente, l'Istat nel comunicato 'indicatori di mortalità della popolazione residente' ha segnalato che " La speranza di vita aumenta in ogni classe di età.

La speranza di vita alla nascita risulta come di consueto piu' elevata per le donne, 85 anni, ma il vantaggio nei confronti degli uomini, 80,6 anni, si limita a 4,5 anni di vita in piu'. Nelle condizioni date per il 2016, cioe', spiega l'Istat, questo significa che un uomo di 65 anni puo' oltrepassare la soglia degli 84 anni mentre una donna di pari eta' puo' arrivare a superare il traguardo delle 87 candeline. Rispetto al 2013 l'aumento è di cinque mesi.

Nel 2016 si registra una leggera riduzione delle diseguaglianze territoriali di sopravvivenza, che tuttavia permangono significative. Sono 2,7 gli anni che separano le donne residenti in Trentino-Alto Adige, le più longeve nel 2016 con 86,1 anni di vita media, dalle residenti in Campania che con 83,4 anni risultano in fondo alla graduatoria.

Altre Notizie