Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Chelsea, allenamenti troppo duri: i 'senatori' contro Conte

Eusebio Di Francesco Eusebio Di Francesco
Cacciopini Corbiniano | 20 Ottobre, 2017, 18:22

Ad accendere la miccia è stato José Mourinho che dopo il successo sofferto contro il Benfica, riferendosi alle assenze di Ibrahimovic, Fellaini, Pogba e Rojo, ha detto: "Non parlo mai degli infortunati, mentre altri allenatori non fanno altro che piangere e piangere".

C'è da dire che Antonio Conte non ha cercato giustificazioni per il suo Chelsea e, anzi, ha fatto mea culpa assumendosi le responsabilità del 2-2 maturato contro la Roma di Di Francesco, ha parlato anche del cambio modulo fornendo una spiegazione "Ho mandato in confusione i giocatori togliendo loro alcune certezze".

I troppi 'capricci' di Antonio Conte, sembra abbiano davvero irritato la dirigenza del Chelsea e adesso i rapporti tra Abramovich e il tecnico salentino si sarebbero inaspriti al punto tale da essere vicini ormai a rompersi definitivamente. Non nell'immediato, ma l'ex tecnico della Nazionale ha già in mente il ritorno in patria. L'eventuale addio di Conte aprirebbe nuovamente il casting in casa 'Blues' ed il nome di Ancelotti è destinato, in quell'eventualità, a tornare prepotentemente di moda. "Infastidito da Mourinho? Penso sia un argomento stupido ma e' divertente vedere quanto i media siano interessati a questo". Solo la mancanza di risultati e potenziali problematiche interne potrebbe separare le strade del tecnico pugliese dal club londinese. "Ma anche dopo due sconfitte e un pari sono soddifatto dell'impegno dei ragazzi anche se non sono felice degli ultimi risultati". I giocatori del Chelsea saranno costretti a faticare ancora per un bel po'...

Altre Notizie