Martedì, 18 Giugno, 2019

Ape Sociale 2018, novità per lavoratori a termine e donne con figli

Pensioni- Sindacati preoccupati: mancanza di risposte in Pensione a 70 anni Il leader della Cgil Susanna Camusso al terminedell'incontro insieme a Cisl e Uil con
Esposti Saturniano | 19 Ottobre, 2017, 18:47

Il decreto definisce, infine, le clausole ostative al prestito e le possibilità di estinguerlo in via anticipata e prevede, in allegato, cinque modelli che il lavoratore dovrà utilizzare, ovverosia quello per certificare i requisiti richiesti, per chiedere l'accesso all'APE, per chiedere la polizza, per aderire al Fondo di garanzia e per domandare la pensione di vecchiaia.

Le domande per l'Ape sociale sono 39.721 di cui 13.601 sono state accolte e 25.895 respinte, mentre 425 sono in fase di istruttoria per carenza di documentazione.

Alla luce dei nuovi indirizzi interpretativi forniti dal Ministero del Lavoro in risposta alla richiesta di chiarimenti relativi alle norme in materia di accesso all'Ape sociale e di riduzione del requisito contributivo per il pensionamento anticipato dei lavoratori precoci, l'Inps procederà al riesame delle istruttorie relative a tali categorie di lavoratori.

Stante quanto sopra la procedura è stata implementata per cui, nel caso in cui le sedi INPS, in tale circostanza avessero già respinto la richiesta, dovranno acquisire e definire una nuova domanda. Su quest'ultimo fronte già il Governo ha previsto in legge di bilancio di consentire di richiedere l'Ape sociale anche a chi ha concluso un contratto a tempo determinato. Di queste domande 7.356 sono state quelle accolte, 18.411 quelle respinte, 484 ancora in istruttoria.

A dirlo in un'audizione alla Camera dei Deputati è il direttore generale dell'Istituto nazionale di previdenza sociale, Gabriella di Michele, che ha precisato che lo scorso 15 ottobre sono terminate le operazioni di verifica delle domande di certificazione per accedere alle due misure. Sono invece solo 200 i casi nei quali il lavoratore è stato occupato tramite voucher ma questi casi saranno riaccolti, sempre in presenza di tutti gli altri requisiti.

Però, come è emerso negli ultimi giorni, in questa prima fase sono stati adottati dei determinati criteri particolarmente severi per quanto riguarda la valutazione dei requisiti richiesti ai potenziali pensionato.

Il Ministero, inoltre, nella stessa nota, facendo riferimento a quei lavoratori dipendenti che svolgono attività lavorative per le quali è richiesto un impegno tale da rendere particolarmente difficoltoso e rischioso il loro svolgimento, ha dichiarato l'intenzione di un adeguamento del protocollo. Ad esempio sono circa 2.100 le domande respinte per contribuzione successiva all'utilizzo dell'ammortizzatore che saranno accolte. Il numero che potrà essere accolto di nuovo comunque sarà comunque "esiguo" e l'Inps sottolinea che che si potrebbe pensare a una estensione della platea.

Pensioni anticipate: Ape sociale e precoci.

Altre Notizie