Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Mertens innamorato di Napoli: "Ma non paragonatemi a Maradona"

Mertens: Da centravanti mi elogiano solo se segno, prima invece... Napoli, Mertens non si esalta: "Maradona è leggenda, io ad un altro livello"
Cacciopini Corbiniano | 12 Ottobre, 2017, 19:25

Un meraviglioso pallonetto che si è spento alle spalle di Hart e via con i paragoni con Diego Armando Maradona, idolo assoluto dei tifosi del Napoli. A me fa piacere il paragone, ma ho tanto rispetto: Maradona è una leggenda e ha fatto la storia del pallone, il mio livello è un altro. Amo il mare, il clima, amo tutto. In unintervista rilasciata al Guerin Sportivo, lex PSV Eindhoven ha dichiarato: “Si possono fare paragoni con le reti, non con i giocatori. "Mi piace anche andare in giro, uscire a mangiare, conoscere gente nuova". MILIK E SCUDETTO – Mertens ha parlato anche dellattaccante polacco, infortunatosi al crociato e della lotta scudetto: “Sfortunatissimo, tifiamo per lui. "Io sono Dries, voglio pensare al mio gioco ed aiutare la squadra il più possibile". Corsa scudetto? Sono concentrato sul Napoli, non sulla Juve. Comunque la Juve non è lunica squadra da battere, ci sono gli altri club.

Mertens e Dzeko erano già stati i giustizieri delle due partite dello scorso anno che videro vincenti rispettivamente la Roma nel girone d'andata e il Napoli al ritorno. Questa candidatura al Pallone d'Oro non è altro che un'altra bellissima ed inaspettata sorpresa che ci fa capire come Mertens sia un vero Top Player e che Napoli dopo anni può tornare a sognare in grande.

Altre Notizie