Giovedi, 14 Dicembre, 2017

L'ultima vittima di Harvey Weinstein: anche Asia Argento "una figlia di..."

Asia Argento Asia Argento accusa Weinstein di stupro
Deangelis Cassiopea | 12 Ottobre, 2017, 15:22

Poca comprensione invece da parte di Vladimir Luxuria, che non ha usato mezzi termini per farle sapere come la pensa in merito: "Cara Asia sai quanto ti stimo ma non sono d'accordo, anche io ho ricevuto proposte non forzate ma ho detto NO, un semplice NO".

Oltre all'attrice e regista italiana, sono molte le star di Hollywood, modelle, assistenti ed ex dipendenti della società del noto produttore cinematografico ad aver raccontato di aver subìto violenze in passato. L'ex parlamentare ha attaccato l'attrice sulla vicenda che la lega al produttore americano, accusato da molte donne dello showbiz di abusi sessuali.

Ad aprire il vaso di Pandora è stato il New York Times, che con fatica ha ricostruito le sopraffazioni subite dalle donne, riuscendo malgrado la loro reticenza ad aprire una 'ferita' mai sopita per loro, fino a scoprire che Weinstein amava palpate, esibizionismo e sesso forzato. "Che potesse rovinare la mia carriera".

Anche una delle paladine dei diritti come Vladimir Luxuria, ha attaccato, scrivendo su Twitter: "Asia avrebbe dovuto dire NO a #Weinstein come hanno fatto altre attrici".

All'inizio Weinstein l'avrebbe riempita di complimenti per la sua interpretazione, salvo poi andare in bagno e tornare con addosso una vestaglia e con una bottiglia di crema per il corpo in mano: "Mi ha chiesto di fargli un massaggio". "Solo in Italia vengo considerata colpevole del mio stupro perché non ne parlai quando avevo 21 anni ed ero terrorizzata". A finire tra le grinfie del co-fondatore della Miramax c'è anche Asia Argento. "Non lo avevo mai detto prima perché ho visto cosa ha fatto alle altre - ha detto l'attrice - è un uomo cosi potente che prima ti getta nel fango e poi ti finisce a colpi di legali".

La Argento aggiunge anche che Weinstein era ossessionato da lei, tanto che alla fine 'cedette' e i due diventarono persino amici, arrivando ad avere addirittura, nei cinque anni successivi, anche dei rapporti consensuali.

La figlia del maestro dell'horror Dario Argento, infatti, ha replicato a Luxuria: "Evidentemente non sei mai stata violentata, non hai mai provato terrore e vergogna". "Dici bene: le tue erano proposte NON forzate".

La violenza di Weinstein è lasciata capire anche nel film Scarlet Diva, scritto, diretto e interpretato dalla Argento.

Altre Notizie