Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Glee, Mark Salling si dichiara colpevole di possedere materiale pedopornografico

Mark Salling ammette il reato di pedopornografia, la star di Glee, Mark Salling si dichiara colpevole di possedere materiale pedopornografico
Evangelisti Maggiorino | 08 Ottobre, 2017, 04:48

Salling, che nel celebre show interpretava Noah Puckerman, si è dichiarato colpevole al processo che lo vedeva imputato per possesso di materiale pedop0rn0grafico. L'attore era stato denunciato dalla sua ex fidanzata, nel 2015 era stato arrestato e nel 2016 era arrivato il rinvio a giudizio. Egli stesso aveva dichiarato di aver scaricato tantissime immagini del genere, infatti, il pc conteneva più di 50.000 file tra foto e video. "Mi dichiaro colpevole perché sono colpevole delle accuse e perché desidero sfruttare le promesse previste in questo accordo, e per nessun altro motivo", avrebbe detto, ottenendo così uno sconto di pena. L'accordo prevede anche la presenza di Salling nella lista dei "sex offender" e il suo ingresso in una clinica di riabilitazione.

"Sono colpevole, erano mie le foto dei bambini".

È stato reso noto, come The Guardian riporta, che nel mese di dicembre 2015 la polizia di Los Angeles ha dovuto sfondare la porta della casa di Salling a Sunland, California, con un Ariete: una vera e propria incursione armata per cogliere in fallo il trasgressore.

Con tale ammissione Mark Salling ha evitato una condanna massima di 20 anni che con il patteggiamento scende ad una pena di un massimo di 7 anni di carcere (il minimo è invece di 4 anni).

Tenersi a distanza di sicurezza, fissata a 100 metri, dai luoghi frequentati da minorenni come scuole, parchi, piscine pubbliche, parchi giochi e sale per videogiochi.

Altre Notizie