Lunedi, 16 Settembre, 2019

Marotta: "Var? Favorevoli, ma reprime l'emozione. Napoli lepre, noi cacciatori"

Marotta Napoli lepre noi cacciatori. La Juventus accetta il Var ma va migliorato Juve, Marotta: "Napoli? La lepre, noi i cacciatori. La Var non la temiamo..."
Cacciopini Corbiniano | 06 Ottobre, 2017, 16:02

La Juventus accetta il Var e sa che c'è bisogno di aiutare l'arbitro, che però deve restare centrale nella sua figura.

Un Beppe Marotta a tutto campo al Circolo dei Lettori di Torino: nel giorno della sesta edizione del "Premio Nazionale Letteratura del Calcio" intitolato ad Antonio Ghirelli, il dg bianconero ha risposto a molte domande dei cronisti. Gli azzurri sono lanciatissimi e sembrano poter creare più difficoltà ai bianconeri nella corsa allo scudetto. Assolutamente no, siamo in una fase interlocutoria del campionato in cui il calendario sicuramente condiziona la classifica.

"Siamo contenti del lavoro di Allegri". Analizzando le poche partite fatte, siamo soddisfatti. Sono strumenti importanti che possono ridurre al minimo gli errori dell'uomo. "Questo è importante perché per noi significa lavorare con tranquillità e guardare a un futuro che non può che essere roseo", evidenzia Marotta. "Ma non ho capito perché non si è presa posizione, valutandolo, riguardo al presunto rigore su Higuain". Ora abbiamo una lepre davanti", commenta, "faremo i cacciatori. "Inzaghi o Ancelotti? Abbiamo già Allegri".

"Ancelotti è un amico oltre che uno splendido allenatore. E questa è una situazione che mi vede nell'esigenza di chiedere ancora dei confronti con l'organismo arbitrale, perché secondo me i protocolli sono molto rigidi e andrebbero affrontati anche con la controparte per arrivare a un vero protocollo definitivo", aggiunge Marotta, che poi torna sugli episodi contestati del match dei bianconeri contro l'Atalanta. "Andremo a definire i rapporti contrattuali senza problemi, da ambo le parti c'è la voglia di continuare e siamo contenti di avere giocatori come Chiellini e Barzagli".

Altre Notizie