Lunedi, 19 Agosto, 2019

Mario Rui: "Sarri? Un grande. Mertens come CR7"

Napoli, Mario Rui: Mario Rui rivela: “Che emozione l'esordio! Sarri è lo stesso di Empoli. Pe la lotta scudetto…”
Cacciopini Corbiniano | 05 Ottobre, 2017, 21:19

Mario Rui, il terzino portoghese, è approdato a Napoli in questa sessione di calciomercato. Sarri? Lo stesso di Empoli. Contro il Cagliari abbiamo giocato bene, anche se io sono sceso in campo per poco.

14,32 - Mario Rui: "Il mister ovviamente non è contento nell'avere pochi calciatori, per via delle nazionali, però si fa di necessità virtù". L'impatto è stato positivo, prima di arrivare avevo già sentito Sarri e gli ex compagni di squadra che ho ritrovato in azzurro. "Conoscevo alcuni compagni che mi hanno parlato sempre bene del gruppo e lo confermo".

Sullo scudetto: "Stiamo facendo molto bene, speriamo di continuare su questa striscia più a lungo possibile". Mario Rui non lo nasconde: "Roma, Manchester City ed Inter sono tre esami fondamentali per noi, tra l'altro a distanza estremamente ravvicinata". "Si può parlare di scudetto nello spogliatoio, ma dobbiamo dare continuità a ciò che stiamo facendo". Se diamo continuità alle prestazioni, i risultati arriveranno e magari saremo ancora lassù. "Poi i conti si fanno alla fine". Sono riuscito a riprendermi dopo l'infortunio a livello mentale e fisico. Così ho deciso che la cosa migliore fosse cambiare aria. Ciò di cui non potrei fare a meno, oltre alla famiglia, i miei due cani e gli amici, è il NAPOLI che seguo da sempre e mai lascerò.Ciò che detesto: la violenza su persone e animali, la prevaricazione, la supponenza, l'ignoranza, l'ipocrisia, l'invadenza, il bullismo, il razzismo, le discriminazioni. Amo le letture serali, talvolta anche notturne, non per addormentarmi ma per meditare nel silenzio; scrivo. prosa e poesia. Contro la Roma per me sarà speciale, nella Capitale purtroppo l'infortunio al ginocchio mi ha condizionato per tutta la stagione, le cose stavano andando bene poi non mi sono più ripreso fisicamente e mentalmente. "Adesso voglio misurarmi con i grandi campioni".

"Sinora stiamo facendo cose eccezionali. Mertens? E' un fenomeno, come Cristiano Ronaldo". "Porterà benefici a tutti sicuramente".

Altre Notizie