Martedì, 14 Agosto, 2018

Lucio Battisti "come non lo abbiamo mai sentito": esce "Masters"

Lucio Battisti come mai ascoltato in “Masters” dal 29 settembre Lucio Battisti, “29 settembre” compie 50 anni e si celabrano con un cofanetto
Deangelis Cassiopea | 29 Settembre, 2017, 17:40

La data, 29 settembre, si riferiva al compleanno della prima moglie di Mogol, Serenella.

Era il 1967 quando "29 settembre", interpretato dall'Equipe 84 e firmato da Lucio Battisti, arrivò al primo posto della classifica. Un lavoro certosino di pulizia e restauro in cui i tre strati del nastro sono stati separati e digitalizzati con una conversione allo standard di alta definizione 24 bit / 192 kHz per un suono più pulito e nitido che permetterà di apprezzare i lati più nascosti dell'opera di Lucio Battisti. In occasione di questa ricorrenza, sono i fan di Battisti oggi a ricevere un regalo, con l'uscita di Masters, un cofanetto in diverse versioni, con sessanta pezzi rimasterizzati in 24bit/192khz e pubblicato dalla Sony, questa volta (pare) con il lasciapassare della vedova Grazia Letizia Veronese e del figlio Luca, a capo della società Edizioni Musicali Acqua Azzurra, che giusto un paio di anni fa aveva fatto causa alla Sony e costretto a ritirare dal mercato due raccolte dedicate a Lucio Battisti. Segnò subito una rottura con la tradizionale musica italiana, in primis perché mancava un ritornello. "Guardavo il mondo che girava intorno a me..."

Giungendo infine all'anno corrente, sono usciti a distanza di pochi mesi l'uno dall'altro due dischi che pagano un tributo altissimo a Battisti: Fa niente di Giorgio Poi e Uomo Donna di Andrea Laszlo De Simone. Forse più apprezzato nel corso del tempo che negli anni della sua attività, Lucio Battisti è pronto a stupire e far sognare proprio oggi, proprio in questo 29 settembre così carico di significato.

Altre Notizie