Giovedi, 18 Luglio, 2019

F1, Max Verstappen: "Vettel si doveva scusare dopo l'incidente a Singapore"

F1, Jos Verstappen: «Vettel doveva essere punito» F1, Jos Verstappen attacca Vettel: “Sull'incidente al GP di Singapore è stato lui a sbagliare”
Cacciopini Corbiniano | 20 Settembre, 2017, 14:07

"Vettel può solo darsi la colpa. Non si può colpevolizzarlo per questo". "Sono contento che non sia costato solo a me l'incidente e siamo andati tutti fuori". "Non le ho ricevute" ha dichiarato Verstappen, apparso comunque sempre freddo nel commentare la vicenda.

Le polemiche dopo l'incidente avvenuto alla partenza del GP di Singapore non si sono ancora fermate e dopo le parole di Max Verstappen sul confronto con Sebastian Vettel dopo la gara con le scuse del ferrarista che "non sarebbero ancora arrivate" in difesa del pilota olandese della Red Bull si è espresso il papà Jos, ex pilota con oltre 100 Gran Premi disputati.

Non sono scattati allarmi per il propulsore dopo la "scaldata" che ha preso quando Kimi Raikkonen ha sfondato la fiancata della SF70H con il muso la pancia sinistra, proprio in prossimità dei radiatori acqua e olio che sulla Rossa sono disposti nell'inusuale posizione a V. Non devi cambiare linea così, non importa se potesse vedere Kimi o no, perché lui non poteva sapere se ci fossero due o addirittura tre macchina. "E non può puntare il dito contro Max, perché lui era solo lì". "La caccia al colpevole sui social e, se vogliamo, anche tra gli addetti ai lavori, ha portato a varie Nomination" e possiamo dire che i consensi maggiori sono stati riscossi da Vettel e Verstappen.

Vettel dunque conscio di essere partito peggio, ha chiuso sperando di intimidire Verstappen, e portarlo ad alzare il piede, ma l'olandese non è stato minimamente influenzato ed ha tenuto giù, innescando la carambola. Questa è una pista su cui la Ferrari avrebbe dovuto fare tanti punti, quindi è un ko molto pesante, ma ci sono ancora sei gare e tutto può succedere. Un episodio che, in quanto tale, potrebbe decidere il campionato del mondo in favore di Lewis Hamilton.

Altre Notizie