Domenica, 19 Novembre, 2017

Corea del Nord, la Casa Bianca: "C'è un'opzione militare"

20170915_124206_8BB61A1A Corea del Nord, lanciato un altro missile sopra l'Isola di Hokkaido
Esposti Saturniano | 17 Settembre, 2017, 15:04

In questo clima molto teso le dichiarazioni rilasciate da Kim Jong-un destano ancora più preoccupazioni: "Il nostro obiettivo finale è di stabilire un equilibrio di forze reali con gli Stati Uniti e di fare in modo che i governanti Usa non osino parlare di opzioni militari per la Repubblica democratica popolare di Corea".

"Roma, 15 set (Prima Pagina News) C'e' un'opzione militare" per fermare la Corea del Nord, ma non e' necessariamente la migliore".

"Tutte le opzioni sono sul tavolo" per la Corea del Nord, aggiunge Sarah Huckabee Sanders, la portavoce della Casa Bianca, nel corso dell'incontro quotidiano con la stampa, al quale McMaster ha partecipato. La riunione tra Donald Trump, Shinzo Abe e Moon Jae-in, che avverrà giovedì, è stata decisa dopo il sesto test nucleare di Pyongyang il 3 settembre e il lancio, ieri, di un nuovo missile balistico che ha sorvolato l'isola giapponese di Hokkaido. "È di vitale importanza che la Corea del Nord mostri immediatamente un sincero impegno alla denuclearizzazione attraverso azioni concrete, e mostri l'importanza di lavorare per ridurre le tensioni nella penisola e altrove": lo chiedono i membri del Consiglio di Sicurezza Onu in una dichiarazione.

"Abbiamo strangolato la Corea del Nord economicamente, abbiamo tagliato il 90% degli scambi commerciali di Pyongyang", afferma l'ambasciatrice americana all'Onu, Nikki Haley, riferendosi alle sanzioni imposte alla Corea del Nord. Secondo fonti militari di Seul, il missile, che ha viaggiato ad un altezza di circa 770 chilometri, ha avuto una gittata di circa 3.700 chilometri ed è verosimilmente affondato nel Pacifico del Nord.

Altre Notizie