Martedì, 19 Settembre, 2017

Cutrone superato da Kalinic e André Silva, il parere di Montella

Andrè Silva fa risorgere il Milan. Atalanta da sogno Getty Images
Evangelisti Maggiorino | 16 Settembre, 2017, 14:09

Il Milan questa sera scenderà in campo con il 3-5-2: la difesa a tre finalmente sarà sotto i riflettori con il terzetto composto da Zapata, Bonucci e Romagnoli. Un bel passo avanti rispetto a Roma, un modo per evitare crisi psicotiche in un gruppo in costruzione. Tenendo conto delle partite dei preliminari di Europa League con CSU Craiova e Skhendija i dati sul Milan sono alquanto incoraggianti: 15 gol fatti in 5 partite e appena uno, peraltro ininfluente, subito, proprio ieri dagli austriaci. Abbiamo reso facile una partita che non lo era. "Non ve lo posso dire".

"Calhanoglu ha fatto una grande prestazione di qualità, mentre Silva ha fame e stasera ci ha fatto vedere che sa fare anche gol - ha dichiarato il tecnico commentando la prestazione dei due protagonisti principali della serata del Milan in zona gol -". Sin dall'inizio, perché immediata è la scossa impressa da Calhanoglu.

Intanto, Andre Silva, dopo la gara, ha lasciato dichiarazioni sulla gara e su una possibile chiamata di Cristiano Ronaldo, suo compagno di nazionale: "Felice di portare a casa il pallone, ma è merito di tutti".

Intanto il portoghese si toglie lo sfizio di eguagliare un certo Kakà e inserirsi nella breve lista di giocatori in grado di realizzare tre reti in Europa con la maglia del Milan. La Gazzetta dello Sport dedica ampio spazio a questi successi esaltando André Silva, la splendida Atalanta di Gasperini e la rimonta della Lazio. Al GelreDome la squadra di Inzaghi batte 3-2 in rimonta il Vitesse e porta a casa tre punti importanti. "È un modulo nuovo per me".

Difficile scegliere da chi iniziare, ma forse il turco ex Bayer è quello che si merita qualche considerazione in più, alla luce della partita a tutto campo che ha giocato da mezzala sinistra nel centrocampo rossonero. Ora i nerazzurri dovranno dimostrare nelle prossime gare di non essere un fuoco di paglia come il Sassuolo, che lo scorso anno rifilò un tris di reti all'Athletic Bilbao e poi racimolò solo 2 punti nelle successive 5 gare di Europa League. Risultato? Un gol e due assist.

Altre Notizie