Domenica, 19 Novembre, 2017

Lazio, Inzaghi loda i suoi e parla dell'ipotesi Juve per il futuro…

Simone Inzaghi Simone Inzaghi
Cacciopini Corbiniano | 16 Settembre, 2017, 01:02

Per Ciro sono finite le parole - ha precisato Inzaghi - l'anno scorso ero contento che fosse arrivato perché sapevo che ci avrebbe dato una grande mano. Lo abbiamo limitato bene ma sono sicuro che diventerà protagonista col Milan e che faranno un campionato importante. La dirigenza bianconera starebbe seguendo da vicino i progressi dell'allenatore laziale tanto da farne il candidato numero uno per l'eventuale sostituzione di Massimiliano Allegri (il tecnico livornese non è in bilico ma non resterà in eterno sulla panchina bianconera e per questo la Juve sta seguendo diversi allenatori, soprattutto Simone Inzaghi). Società, squadra, tifoseria: "Per noi quest'anno sarà tutto più difficile perché avendo centrato con merito l'Europa non avremo più tempo per preparare le partite - dice Inzaghi a Tiki Taka -".

Inevitabile poi il passaggio su Lucas Biglia, che nell'ultima sessione di calciomercato è volato in rossonero: "Del Milan non prenderei nessuno al posto dei miei giocatori, ma lui me lo sarei tenuto volentieri". Come calciatore, uomo e atleta è diventato un vero leader. "Onore ai ragazzi, che hanno già battuto il Milan e la Juventus".

"Mi sono sentito con Pippo - ha aggiunto Inzaghi -. Ci siamo sentiti dopo Lazio-Milan: era combattuto (ride, ndr), ma mi ha fatto i complimenti".

La Lazio è partita con il freno a mano tirato: un pareggio deludente in casa contro la Spal e una vittoria in casa del Chievo Verona allo scadere. Con Totti, invece, non ci sarà più derby in campo: i due sono amici, a Ponza è capitato più volte di vederli assieme.

Altre Notizie