Domenica, 19 Novembre, 2017

Il fortino dello spaccio dietro Porta Palazzo

Droga 33 arresti sgominata la banda che riforniva studenti minorenni 1 Droga 33 arresti sgominata la banda che riforniva studenti minorenni 1
Evangelisti Maggiorino | 16 Settembre, 2017, 00:05

Uno stabile di Porta Palazzo, in via Lanino, occupato abusivamente da famiglie di extracomunitari, era diventato il quartier generale di una banda di spacciatori, tutti di origine maghrebina.

Diciassette le ordinanze di custodia cautelare in carcere, più un divieto di dimora, notificate dai carabinieri della Compagnia Oltre Dora ad altrettanti pusher. Produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti le accuse, a vario titolo, aggravate dall'aver venduto decine di dosi anche a minorenni. Provvedimenti che si aggiungono ai 16 arresti effettuati dal maggio 2015, quando sono iniziate le indagini, e ai 24 chili di droga tra hashish, marijuana, eroina e cocaina sequestrati insieme a 11 mila euro in contanti. Studenti minorenni, prima e dopo la scuola, operai, liberi professionisti erano i clienti abituali del gruppo criminale italo-marocchino che amministrava e governava lo spaccio della droga in Piazza della Repubblica. La droga arrivava direttamente dal Marocco.

ROMA Dentro un anonimo palazzo di via Lanino, nel multietnico quartiere di Porta Palazzo si celava un "fortino" dello spaccio. L'indagine conta 17 arrestati: tra coloro che sono finiti in manette c'è anche un'italiana di 75 anni, sorpresa ad acquistare circa 4 chili di droga.

La vecchietta si recava nel capoluogo piemontese per rifornirsi di stupefacenti da rivendere poi nella sua città.

Altre Notizie