Martedì, 19 Settembre, 2017

Regionarie M5S sospese, Cancelleri: "Sono e resto il candidato presidente"

20170915_195447_E0A60206 Regionarie M5S sospese, Cancelleri: "Sono e resto il candidato presidente"
Acerboni Ferdinando | 15 Settembre, 2017, 15:13

Il ricorso è stato fatto da Mauro Giulivi, uno storico militante siciliano. "Ma non hanno capito di che pasta siamo fatti".

Dunque, la nuova udienza è fissata per il 18 settembre, quando "in teoria dovrebbero presentarsi in tribunale tutti e 62 i candidati scelti con le votazioni sospese per integrare il contraddittorio, compreso lo stesso Cancelleri", aggiunge Borrè. "Un saluto Lo Staff".

Il Tribunale si pronuncerà nel merito del ricorso lunedì. "Sussiste quindi il fumus della richiesta di sospenzione in ragione dell'evidente capacità lesiva di detta delibera del diritto di elettorato passivo dell'istante e rispetto al quale la candidatura alle primarie costituisce atto prodromico". Di conseguenza, Giulivi non ha più i requisiti per candidarsi alle regionarie a causa di questa "sanzione disciplinare". "Mi si chiedeva - ha scritto Giulivi su Facebook -, con un preavviso di 2 ore e 30 minuti, di recarmi presso una fantomatica sede e firmare un documento, mai letto prima, indispensabile per confermare la mia candidatura".

Giulivi, cinque anni fa si era candidato nella lista del M5S all'Assemblea Regionale Siciliana, risulta il più votato nel collegio di Palermo dopo l'ex senatore del M5S Francesco Campanella (primo dei non eletti) oggi esponente di Mdp - Art 1, .

DI MAIO VERSO L' "INVESTITURA" - In rampa di lancio anche la candidatura a Palazzo Chigi di Luigi Di Maio, prossimo a essere incoronato da Grillo alla convention 5Stelle di Rimini del 22-24 settembre (la proclamazione del candidato premier avverrà il 23 alle 20.30). Le dimissioni di Ciaccio sono state bocciate dall'Aula anche con il voto di alcuni deputati 5 stelle.

"La caratteristica fondamentale - rileva il candidato alla presidenza della Regione - è l'altissima competenza". Lo afferma Giancarlo Cancelleri, candidato M5s alla presidenza della Regione siciliana, parlando al 'Corriere della sera' della decisione del Tribunale di sospendere le 'regionarie' accogliendo il ricorso di un escluso, Mauro Giulivi.

Ci sono trattative in corso tra lei e l'avvocato dei Cinquestelle? A meno di due mesi dal voto del 5 novembre in Sicilia arriva un altro pasticcio sul cammino del Movimento 5 stelle che ha provato a scrollarsi di dosso il pasticcio delle 'firme false'.

"La Sicilia non deve essere usata come trampolino di lancio per le elezioni nazionali, ma liberata da quei partiti che prima l'hanno distrutta e che adesso si stanno mettendo tutti quanti insieme per battere il M5S". "Ci sono le attività produttive ma anche i sindaci dei piccoli comuni, realtà che sono state dimenticate dalla politica, che ha usato questa terra come un bancomat e che finalmente vogliamo riscattare".

Altre Notizie