Domenica, 21 Luglio, 2019

Fascismo: M5S, legge Fiano pura demagogia

Dai gadget all’obelisco del Duce Quanta paura dell’ L'obelisco dell'Eur con la scritta Mussolini Dux è costituito da un blocco monolitico di marmo di Carrara eretto nel 1932
Evangelisti Maggiorino | 12 Settembre, 2017, 23:05

Per chi viola i divieti è prevista la reclusione da sei mesi a due anni. Il provvedimento passa ora all'esame del Senato. Chi l'avrebbe mai detto? "Abbiamo proposto - aggiungono - di ritirare la nostra relazione di minoranza, proposta rifiutata perché fare marcia indietro, sarebbe stato riconoscere che questa è una legge propaganda fatta solo per dare visibilità a Fiano".

Ma il Pd difende il testo: "L'antifascismo è la cifra di chi difende la libertà, e le opinioni non vengono represse da questo testo", dice il relatore e padre del ddl Emanuele Fiano. Penso al manifesto politico di Anders Behring Breivik, lo stragista di Utoya, che circola in tutta Europa; penso alle minacce ricevute dal giornalista Paolo Berizzi, per le sue ricerche su un gruppo nazionalsocialista della provincia di Varese; penso al continuo alzare il tiro di Forza nuova, alla riproposizione del manifesto d'epoca contro gli stupri ad opera di africani, come a dire: 'I migranti sono stupratori', al lancio di una sorta di marcia di Roma per il 28 ottobre alla quale i 'camerati' di ogni parte d'Italia sono invitati a marciare contro la legge sullo ius soli, o all'annunciata campagna demografica per aumentare le nascite di italiani da donne italiane. Il #m5s ha votato contro.

"Il principio di libertà - ha sottolineato il primo firmatario Emanuele Fiano (Pd) - è alla base della legge che noi abbiamo fortemente voluto". Perché a 65 anni dalla Legge Scelba non è affatto scolorito il compito di combattere l'ideologia nazi-fascista, la carica di violenza razzista e di odio che essa comporta.

Dopo l'approvazione del testo della proposta di legge a prima firma Fiano sul reato di propaganda del regime fascista - composto di un solo articolo - l'Aula della Camera passerà alle dichiarazioni di voto per poi procedere alla votazione finale. L'estrema destra è un fenomeno di oggi, che si va radicando dove crescere il disagio e la rabbia: è un pericolo enorme. "Sono pericolose le loro azioni, i loro comportamenti, i loro metodi e la propaganda dei loro contenuti - ha aggiuntato il deputato Pd - non vogliamo limitare la libertà di opinione ma impedire che la nostra libertà sia offuscata dai veleni del fascismo". "Il partito Democratico ha scelto la via della pura demagogia con la legge Fiano sulla propaganda nazi-fascista partorendo - hanno lamentato i deputati 5 Stelle della commissione Giustizia - una legge inutile e sbagliata".

"Noi socialisti - ha continuato - ci siamo interrogati se fosse necessario introdurre un nuovo reato a fronte delle due leggi che già intervengono sul tema: la legge Scelba del '52 e la legge Mancino del '93".

Altre Notizie