Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Moto3, Romano Fenati 'doma' una gara scivolosa: grande vittoria dell'italiano a Misano

Moto3 solo Canet davanti a Fenati MotoMoto3 solo Canet davanti a Fenati Lo spagnolo gira in 1'46"518 precedendo di un decimo e mezzo Romano Fenati
Cacciopini Corbiniano | 10 Settembre, 2017, 13:55

Sul podio c'è anche l'altro italiano Fabio Di Giannantonio, che si è dovuto sudare parecchio il suo terzo posto, battagliando fino a tre giri dalla fine con Canet, prima che quest'ultimo finisse ruote all'aria alla curva 6. Tra i due azzurri si è inserito lo spagnolo Joan Mir (Leopard Racing), autore di un lungo all'uscita della Variante Arena.

A completare la top 5 ci sono poi Phillip Oettl e Nicolò Bulega, con il portacolori dello Sky Racing Team VR46 che ha badato soprattutto a stare lontano dai guai con la sua carena speciale per Misano.

Una gara ad eliminazione per tutti, da dominatore assoluto, indiscusso per Romano Fenati. Martin va subito avanti con Fenati e Mir agganciati alle sue spalle.

Gli ultimi chilometri sono una lunga cavalcata di uno strepitoso Romano Fenati che va a vincere una gara davvero mozzafiato. Un risultato conseguito proprio da "Diggia", bravo a rimediare ad un errore nel corso del primo giro, completando l'ennesima top-3 tutta Honda. Al nono giro si eliminano John McPhee (Biritish TT) che tornerà in pista ma finirà nuovamente fuori strada pochi giri dopo, Niccolò Antonelli (Red Bull KTM), Juanfran Guevara (RBA KTM) e Jules Danilo (Honda Marinelli), mentre al comando il suo compagno di team Romano Fenati vola, distanziando Martin e Mir di oltre 10 secondi. Al giro successivo cade anche Tony Arbolino, senza conseguenze, ma gara finita. L'ascolano gestisce un margine di quasi 20 secondi su Mir, con Canet che passa Di Giannantonio a 25 secondi dal leader. Con le tante cadute Bulega riesce a recuperare fino alla sesta posizione, mentre il compagno i squadra, Migno, è decimo.

Moto3, Romano Fenati 'doma' una gara scivolosa - Una gara caratterizzata dalla pioggia e dal poco grip che ha fatto cadere tantissimi piloti che però in molte occasioni sono riusciti a rinforcare le loro moto e continuare la gara.

A 7 giri dalla conclusione è la volta di Tony Arbolino di finire per le terre di Misano, mentre in vetta Fenati allunga a 21 secondi su Mir, con Di Giannantonio a 28, inseguito da Canet.

Risultati non ancora disponibili.

Altre Notizie