Mercoledì, 26 Febbraio, 2020

In Assassin's Creed Origins l'IA potrà essere messa sotto stress

Bayek cavalca un cammello in Assassin's Creed Origins In Assassin's Creed Origins l'IA potrà essere messa sotto stress
Acerboni Ferdinando | 05 Settembre, 2017, 21:17

Una delle informazioni più interessanti riguarda però le connessioni con gli altri capitoli del franchise.

È stato rivelato che, nel corso dell'avventura, sarà possibile imbattersi in grafiti e incisioni risalenti non solo all'antico Egitto, ma anche ai greci e ai latini.

Cosa pensate di questi nuovi dettagli di Assassin's Creed Origins?

Un esempio? Ashraf ci accontenta subito: "Una missione richiede di uccidere un bersaglio che, per tentare di salvarsi, utilizzerà alcune esche".

Bayek si è riunito con sua moglie, Aya, e ora bisognerà scoprire chi ha avvelenato il toro sacro di Apis, per poi attaccare un tempio per poter salvare un ostaggio. La grande e celebre biblioteca di Alexandria era la più grande del suo tempo, considerata un centro di conoscenza e punto di riferimento culturale per tutto il Mediterraneo, poiché ospitava libri provenienti da tutto il mondo e aveva il più grande archivio conoscitivo del globo.

Come riportato da Gaming Bolt nel gioco avremo la possibilità di incontrare Cleopatra nel periodo in cui è già stata esiliata anche a causa dell'influenza dell'Ordine degli Antichi che puntano a controllare tutto l'Egitto. Assassin's Creed Origins sarà in vendita a partire dal 27 ottobre per PC, PlayStation 4 ed Xbox One.

Altre Notizie