Giovedi, 18 Luglio, 2019

FORMULA 1. Monza è di Hamilton, terzo Vettel

Francois Lenoir  Reuters Francois Lenoir Reuters
Cacciopini Corbiniano | 04 Settembre, 2017, 03:45

Super gara di Ricciardo, quarto e partito sedicesimo, solo 5° Raikkonen.

Si prende Monza, la copertina e la classifica dei piloti.

Hamilton vince il Gp Italia davanti a Bottas, per un'ennesima doppietta Mercedes. Dietro Bottas e le due Ferrari.

1° giro - Raikkonen affianca Bottas alla Curva Grande all'esterno e lo passa all'interno alla staccata della Roggia. All'inizio dell'ottavo giro, Sebastian entra con decisione su Ocon e in zona podio. Quella pista sarà favorevole, ma c'è un problema di base perché il weekend scorso la situazione era capovolta.

20° giro - Hamilton rallenta un po' il suo ritmo, ma la Ferrari di Vettel continua a perdere almeno mezzo secondo al giro, il suo ritardo è già di 18 secondi dalla vetta. Il pilota britannico fa registrate il giro più veloce in 1'24 " 928.

32° giro - Si ferma Vettel, monta le gialle soft e rientra appena davanti alla Force In dia di Ocon.

A Marchionne "girano le balle", Hamilton sbandiera la superiorità Mercedes, Vettel invita alla calma. Ed è molto interessante scoprire chi è che ha chiamato.

Alonso, infine costretto al ritiro (così come il compagno Vandoorne, tradito dal motore), s'era toccato con Palmer e lo pizzicherà più volte attraverso le comunicazioni radio, prima definendo "ridicola" la penalizzazione di 5 secondi, poi chiedendo ironicamente: "Dov'è Palmer?", quando apprende che ha dovuto ritirarsi. Si attende l'evoluzione del tempo, per fissare un nuovo calendario.

In virtù dell'ennesimo trionfo di Hamilton, Vettel ha perso la leadership della classifica piloti, scendendo in terza posizione.

Nelle prime fasi di gara invece il suo compagno Verstappen subisce una foratura in seguito ad un contatto: evita il settimo ritiro stagionale ma la gara compromessa, anche se l'olandese riuscirà comunque a strappare un punto. Però siamo fiduciosi che in gara andrà meglio, potremo fare tanti sorpassi e per certi aspetti sarà anche divertente.

"Non so cosa non abbia funzionato, non avevamo il passo". Dobbiamo comprendere la ragione della minor aderenza al suolo, non avevamo la stessa aderenza rispetto agli altri.

Doveva essere un pomeriggio speciale per la Ferrari, chiamata ad una reazione dopo la vittoria di Lewis Hamilton a Spa-Francorchamps, nella splendida cornice dell'Autodromo di Monza. L'Autodromo si sviluppa su 53 giri, il singolo è lungo cinque chilometri e 793 metri: la lunghezza complessiva da percorrere è quindi di 306 chilometri e 720 metri.

"Non è stata una giornata molto semplice, non sappiamo per quale motivo".

Altre Notizie