Venerdì, 15 Novembre, 2019

Detenuto si uccide, scoppia la rivolta nel carcere

Suicida a 13 anni a Rimini Arcigay vittima di bullismo Detenuto si uccide, scoppia la rivolta nel carcere
Evangelisti Maggiorino | 30 Agosto, 2017, 16:47

A protestare per lo più detenuti di origine magrebina, che lamentano le condizioni "invivibili" del carcere.

Il detenuto, un 21enne immigrato, si è tolto la vita durante la notte, dopo dopo l'una, impiccandosi con un lenzuolo. La situazione al momento sembra sotto controllo, ma numerose sono le forze dell'ordine inviate sul posto: oltre alla polizia penitenziaria, fuori dall'istituto la polizia di Stato, carabinieri e Fiamme Gialle.

E' poi scoppiata la protesta nel carcere di Pisa, sempre nella notte, ed è durata circa tre ore: dall' 1,45 alle 4.30 circa. Alcuni detenuti si sono asserragliati nelle celle.

La situazione nel carcere pisano è descritta come esplosiva e davanti al penitenziario i familiari dei detenuti hanno parlato ai cronisti delle condizioni in cui vivono: "Non hanno neanche i piatti dove mangiare", ha detto la sorella di un detenuto. Per sedare la protesta sarebbe stato necessario l'intervento di agenti in tenuta anti sommossa.

"La rivolta dei detenuti del carcere di Pisa segna un punto di non ritorno per istituzioni, governo in primo luogo e politica", ha commentato il segretario generale del sindacato polizia penitenziaria Spp Aldo Di Giacomo. "La situazione, per responsabilità della politica, è ormai diventata ingestibile e il personale di polizia penitenziaria è abbandonato al suo destino", ha chiosato il sindacalista, ribadendo così la difficile situazione nelle carceri italiane. Urso racconta che disordini oggi si sono verificati anche al carcere di Viterbo, dove un poliziotto penitenziario aggredito da un detenuto è dovuto ricorrere al soccorso del 118. Tutte le organizzazioni sindacali rappresentative della polizia penitenziaria, del resto, già da luglio scorso hanno interrotto le trattive con il Dap non riconoscendogli di fatto alcuna capacità relazionale in funzione della gestione operativa delle carceri.

Altre Notizie