Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Guru condannato per stupri in India, proteste e 17 morti negli scontri

India condanna del Guru 32 morti ma allerta resta alta "Rock guru" condannato per la violenza sessuale di due donne. Insorgono i seguaci, in India decine di morti negli
Evangelisti Maggiorino | 25 Agosto, 2017, 21:21

È quanto sta accadendo in queste ore nel nord dell'India dove i seguaci di un santone locale hanno scatenato un dura rivolta dopo che il loro guru Ram Rahim Singh è stato condannato da un tribunale del posto per lo stupro di due donne ex seguaci della sua setta, denominata Dera Sacha Sauda. Tra alcuni giorni i giudici di Panchkula, in Haryana, renderanno l'entità della pena. Le violenze si sono generate in tre Stati indiani. I governi dell'Haryana e del Punjab hanno adottato misure speciali per tutelare l'ordine pubblico, con il dispiegamento di almeno 15mila paramilitari e di reparti dell'esercito. Il guru aveva diffuso un video messaggio in cui ha rivolto ai suoi sostenitori un appello alla non violenza, invitandoli a tornare a casa.

E' infatti arrivato almeno a a 17 il numero dei morti nelle violenze scatenatesi dopo la condanna, dicono le tv indiane. Almeno 28 le vittime al momento, 250 i feriti mentre mille persone sono state arrestate dalle forze dell'ordine.

Altre Notizie