Вторник, 12 Декабря, 2017

L'erede di Samsung, Lee Jae-yong, è stato condannato per corruzione

Condannato l'erede Samsung Sudcorea, 5 anni carcere a erede Samsung
Esposti Saturniano | 25 Августа, 2017, 12:31

La Procura aveva chiesto per il vicepresidente della Samsung una condanna di 12 anni in base a 5 capi d'accusa quali corruzione, appropriazione indebita, trasferimento illegale di fondi all'estero, occultamento delle prove e falsa testimonianza. Questa condanna è senza ombra di dubbio tra le più pesanti mai inflitte dalla giustizia coreana e i legali di "mister Samsung" sono già pronti a fare appello.

Lee era stato arrestato lo scorso febbraio nell'ambito della stessa inchiesta che ha portato alla destituzione dell'ex presidente della Repubblica Park Geun-hye. I cinque dirigenti di Samsung, in sostanza, avrebbero complessivamente sborsato 43.3 miliardi di won (38 milioni di dollari all'incirca) a favore delle organizzazioni controllate direttamente dalla Choi; organizzazioni che poi avrebbero dovuto ripagare la società con tutta una serie di "favori". Di questa cifra, circa 20,4 milioni di won sarebbero finiti alle fondazioni Mir e K Sports, entrambe riconducibili a Choi.

Altre Notizie