Domenica, 20 Settembre, 2020

Isis incita lupi solitari: "Attaccate in Italia"

Isis incita lupi solitari: Isis incita lupi solitari: "Attaccate in Italia"
Evangelisti Maggiorino | 25 Agosto, 2017, 10:33

L'Isis, tramite un canale Telegram vicino allo Stato Islamico, ha incitato i "lupi solitari" della jihad ad attaccare anche in Italia, attraverso l'utilizzo come arma dei veicoli.

Sul canale Telgram sopra citato, infatti, appare l'immagine di un uomo girato di spalle che impugna un coltello e che guarda una città che non è possibile riconoscere.

Lo riferisce l'organizzazione statunitense Site specializzata nel monitoraggio dell'attività jihadista sul web. Inoltre, compare anche una scritta, che recita quanto segue: "Devi combatterli o muwahhid" (che è una parola araba che indica un salafita, ovvero un sunnita integralista).

Attenzione massima anche a Milano, dove sono state piazzate delle barriere antisfondamento verso la Galleria, il 'salotto' della città, e in altri punti tra piazza Duomo e corso Vittorio Emanuele, oltre che nei pressi di piazza Gae Aulenti.

Si tratta della seconda esortazione da parte dell'Isis a colpire l'Italia. Ad una settimana dall'attentato alla Rambla di Barcellona costato la vita a 15 persone, i terroristi del cosiddetto Stato Islamico hanno pubblicato per la prima volta un video in spagnolo in cui minacciano il Paese affermando che "con il permesso di Allah, Al Andalus tornerà ad essere quello che fu, terra di califfato".

Ma non solo l'immagine che vi abbiamo descritto in precedenza.

Non è il primo video di minaccia per l'Italia, il Papa e Roma in particolare, difatti già il 19 dicembre scorso era stato rilasciato un video nel quale venivano date le istruzioni per effettuare un attacco.

"Ricordate questo miscredenti, saremo a Roma", dice successivamente uno jihadisti in lingua inglese, il quale si identifica come "Abu Jindal".

Altre Notizie