Lunedi, 26 Ottobre, 2020

AIC -Revocata agitazione, sabato si gioca

AIC -Revocata agitazione, sabato si gioca AIC -Revocata agitazione, sabato si gioca
Cacciopini Corbiniano | 25 Agosto, 2017, 05:16

Resta inteso che qualora le proposte dell'Assemblea di Lega non venissero apprezzate dall'AIC con conseguente disagio nella disputa della prima giornata di campionato, i suindicati importi verranno stanziati quale risarcimento a favore delle società che per tale ragione avranno subito dei danni economici.

-"Far tornare a 16 il numero massimo di Over, attualmente sono 14". L'assocalciatori chiede almeno 300.000 euro in più secondo indiscrezioni delle ultime ore, ma lo sciopero sembra sempre più lontano e si potrebbe trovare un accordo con una parte della cifra richiesta versata direttamente dalla lega pro. Il motivo è lo stato di agitazione confermato proprio poche ore fa dall'Associazione Italiana Calciatori (AIC), protagonista di uno scontro con la Lega di Serie C guidata dal presidente Gabriele Gravina.

Facile, insomma, che si assista a più di un doppio cambio durante il match. "Per quanto riguarda gli over abbiamo deciso di andare incontro alle esigenze di quanto concordato in precedenza con l'AIC e abbiamo allargato ancora di più la forbice dando la possibilità di usare un altro calciatore fidelizzato e tolto il vincolo della continuità dei calciatori bandiera o provenienti dal settore giovanile". Tommasi non può fare la voce grossa con noi, non può mettere a repentaglio la credibilità della mia Lega, costruita in questi anni. "Se deciderà di scioperare si andrà al massacro, con tanti 0-3 a tavolino". Mancano sei giorni alla prima sfida stagionale, in casa (al "Mecchia" di Portogruaro) contro il Teramo, ma il Mestre ancora non sa se davvero potrà scendere in campo, così come gli altri 56 club di terza serie.

Se lo sciopero dovesse essere confermato, si partirebbe probabilmente dalla seconda giornata prevista per sabato 2 settembre, con in calendario il big match tra Lecce e Trapani in programma al Via del Mare alle 20,30.

Altre Notizie