Martedì, 17 Settembre, 2019

Nizza-Napoli, Favre in conferenza stampa: "Balotelli e Sneijder? Non so se giocheranno"

Nizza-Napoli Favre “Qualificazione ancora possibile. Dovremo cercare di non subire gol” Nizza, Favre: 'Crediamo nella qualificazione. Balotelli e Sneijder? Spero siano pronti...'
Machelli Zaccheo | 21 Agosto, 2017, 19:31

Dobbiamo restare corti tra i reparti e lavorare sul possesso palla in modo corale. L'assenza di Mertens? Non sapevo del ko di Mertens, domani bisognerà fare una grane gara. Loro sono molto rapidi, giocano ad un tocco solo e poi lanciano subito il pallone in profondità. Dovremo essere forti tatticamente ma soprattutto mentalmente, calcolando i rischi da prendere in fase offensiva senza scoprirci. Si riparte dal 2-0 dell'andata, con i nizzardi che necessariamente dovranno provare ad impostare una gara differente rispetto a quella del San Paolo per provare a ribaltare il discorso qualificazione. "Facendo bene in avanti ma anche in difesa".

Il tecnico azzurro esalta le qualità del Napoli: "Più che fare attenzione all'intesa tra Mertens e Insigne penso che dovremo stare attenti alla manovra che parte da dietro con Koulibaly e Albiol e quindi badare poi al centrocampo".

Dante: "Hai visto arrivare Balotelli e Sneijder, che impressione ti hanno fatto?"

"Non so se giocheranno, spero siano pronti".

Balotelli può fare meglio rispetto ad altre occasioni? "Non posso dirvelo (ride, ndr)".

Domanda per Dante: è più forte questo Napoli oppure quello che eliminò il tuo Wolfsburg? Abbiamo ancora qualche speranza per la gara col Napoli, non abbiamo niente da perdere e dobbiamo prepararci nel migliore dei modi.

Ancora per Dante: cosa pensi di questa gara? "Wesley è un grande calciatore, a lui piace giocare ed è motivato dal Mondiale del prossimo anno - risponde Dante sul primo -". Tutti a Nizza attendono questa partita, in caso di gol ci sarà il fuoco allo stadio. "Daremo tutto per la qualificazione". Ma sanno giocare a calcio e dovranno intendersi.

Favre: "Lo stadio pieno può aiutare? Fino al 31 tutto è possibile, ma domani sarà con noi e pensiamo a fare bene".

Altre Notizie