Domenica, 20 Ottobre, 2019

Cincinnati, Kyrgios in finale con Dimitrov

ATP Cincinnati- Il programma Dimitrov vs Del Potro Nadal attende Ramos Vinolas Cincinnati, Kyrgios in finale con Dimitrov
Cacciopini Corbiniano | 21 Agosto, 2017, 18:57

LA CRONACA - La novantanovesima vittoria in carriera sul cemento per Nick Kyrgios si è rivelata complicata, come previsto, a causa di un David Ferrer che ha dato di tutto e di più sul campo per provare a spuntarla e raggiungere l'ultimo atto del torneo di Cincinnati per la seconda volta dopo il 2014, quando trovò Roger Federer che lo sconfisse in tre parziali. Nella notte italiana si sono disputate due grandi semifinali. Certo, questo succede in un torneo che ha visto la defezione di ben sette dei primi dieci del ranking ma il risultato non è certo meno prestigioso per i due, che hanno giocato la prima semifinale senza teste di serie dal lontano 1972, quando Guillermo VIlas, sulla terra verde del tempo, superò il sudafricano Frew McMillan. "Mi sento mentalmente più forte dopo aver vinto Wimbledon", le parole della Muguruza.

In tutta la partita non è mai stato perso il servizio, anche se sull'1-2 del secondo set Ferrer ha annullato due palle break e nel game successivo Kyrgios ha fatto lo stesso ma con tre palle break, grazie a un servizio vincente e a due dropshot spettacolari.

Esperienza, freddezza e lucidità non sono bastate allo spagnolo che può rimproverarsi solamente due piccoli passaggi a vuoto nei tie-break che gli sono costati il match.

Ma naturalmente gli occhi sono già puntati sui due neo-finalisti. Al bulgaro va il primo Masters 1000 della sua carriera.

Arrivato a due punti dalla sconfitta nel match di ottavi di finale contro il croato Ivo Karlovic, ha poi battuto nei quarti lo spagnolo Rafael Nadal che lunedì tornerà ufficialmente n.1 del tennis mondiale, scalzando lo scozzese Andy Murray.

Altre Notizie