Giovedi, 20 Giugno, 2019

Attentato di Barcellona: Luca Russo di Bassano, una delle vittime italiane

Chi era Luca 25enne di Bassano investito sulla Rambla Luca travolto e ucciso mentre passeggiava sulla rambla con la fidanzata, lei è ferita
Machelli Zaccheo | 18 Agosto, 2017, 22:39

Si tratta di Luca Russo, giovane di Bassano del Grappa di soli 25 anni che si trovava a Barcellona in compagnia della fidanzata Marta, anch'essa rimasta ferita dall'attentato. L'uomo era nella città catalana con la ragazza, rimasta ferita ma non in gravi condizioni. Luca Russo viene descritto come un giovane bello, molto semplice, che aveva conseguito la laurea triennale in ingegneria, ed aveva trovato subito impiego in un'azienda di refrigerazione del padovano.

"Aiutatemi a riportarlo a casa". La ragazza, insieme ad un'amica, ha diffuso un post nel qualche chiedeva aiuto per rintracciare il fratello, del quale si erano perse le tracce. I suoi colleghi lo ricordano: "Gulotta era un punto di riferimento per tutti quelli che lo hanno conosciuto". Eppure sembra che non ci sia nulla da fare per Luca Russo, la seconda vittima italiana dell'attentato terroristico sulla Rambla di Barcellona. Ed indossava dei pantaloncini militari.

L'unica persona italiana ancora ricoverata a Barcellona è Marta Scomazzon, veneta, fidanzata della seconda vittima del nostro paese nell'attentato di ieri.

"Nasciamo senza portare nulla, moriamo senza portare via nulla. E in mezzo litighiamo per possedere qualcosa".

Il 14 novembre 2015, sul suo profilo Facebook, Luca aveva postato la foto della tour Eiffel con la scritta "peace" e aveva commentato: "La religione è l'oppio dei popoli". Già ieri pomeriggio si era allarmata dopo che Luca Russo non rispondeva al cellulare e solo nelle scorse ore la tragica notizia.

Altre Notizie