Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Pensioni, Boeri: "Stop aumento eta' pericolosissimo"

Pensioni, Boeri: “Stop aumento eta' pericolosissimo” "Senza rialzi di età, pensioni più basse". Tito Boeri avverte sui rischi di adeguamento dell'età pensionistica all
Evangelisti Maggiorino | 13 Agosto, 2017, 08:45

"Le pensioni sarebbero più basse" senza un aumento progressivo dell'età pensionabile, che quindi "non è neanche nell'interesse dei lavoratori più deboli". "E poi, guardando ancora più in avanti, avremmo un ulteriore aggravio di spesa pensionistica che noi stimiano in 141 miliardi di euro". Le generazioni che hanno già vissuto questo adeguamento, per esempio con l'aumento dell'età pensionabile di quattro mesi nel 2016, o prima ancora, di tre mesi nel 2013, direbbero: "ma perché noi abbiamo dovuto pagare?". Quindi, secondo il presidente Inps, ci sarebbero, con un intervento di congelamento dell'automatismo sull'età, conseguenze sia sul passato sia sul futuro. Una soglia che, legata per legge alla speranza di vita, dovrebbe arrivare nel 2019 a 67 anni, cinque mesi in più rispetto a ora. "A quel punto uscirebbero con delle pensioni più basse, visto il funzionamento del sistema contributivo".

La Ragioneria dello Stato nelle stime del suo Rapporto, conferma che l'eventuale cancellazione dello scatto automatico dell'età pensionabile, porterebbe a una maggiore spesa previdenziale, pari a: "Circa 0,8 punti di Pil nel 2033, a spanne si tratterebbe di 13,6 miliardi in più".

L'applicazione - Per quanto riguarda il sistema della previdenza pubblica obbligatoria (quella cioè gestita dall'Inps) il metodo viene applicato a tutti coloro che sono stati assicurati dopo il 31 Dicembre 1995 (cd. contributivo puro) e viene applicato pro quota dal 1° gennaio 1996 per tutti quei lavoratori che hanno maturato a tale data meno di 18 anni di contributi; per gli altri, cioè coloro che hanno maturato almeno 18 anni di anzianità contributiva, viene applicato dal 1° gennaio 2012.

Non ci facciamo spaventare dai burocrati di Stato, lautamente ben pagati, che nulla sanno di cosa sia la vita reale in fabbrica, in cantiere o nella bottega.

(Teleborsa) - "E' pericolosissimo toccare" il meccanismo che adegua l'età di pensionamento all'aspettativa di vita. Mentre per la Cisl, Maurizio Petruccioli ritiene il rinvio dello scatto automatico un fatto: "Necessario e sopportabile che "trova un consenso trasversale anche nelle forze parlamentari che giudicano necessario ed utile mitigare la rigidità delle regole previdenziali ed alleggerire la condizione di milioni di lavoratrici e di lavoratori che fanno lavori diversi per usura e retribuzione"".

Altre Notizie