Martedì, 12 Dicembre, 2017

Lazio, Keita si sbilancia ad un tifoso: "Alla fine resterò alla Lazio"

Juventus Milinkovic Savic fa paura sia in campo che sul mercato Juventus Milinkovic Savic fa paura sia in campo che sul mercato
Cacciopini Corbiniano | 12 Agosto, 2017, 10:19

Allegri con l'addio di Bonucci ha abiurato alla difesa a tre e quest'anno punterà sul 4-2-3-1. Se la Lazio riuscirà a sfruttare queste défaillances avversarie allora potrà sperare di invertire il proprio destino e prendersi, oltre ad una grossa rivincita sui rivali, anche un trofeo che a Formello manca dal 9 agosto del 2009 quando la banda di Davide Ballardini batté 2-1 l'Inter di Mourinho a Pechino. In difesa, è ballottaggio fra Lichtsteiner e De Sciglio come terzino destro mentre al centro da scegliere il centrale che affiancherà Chiellini con Rugani favorito.

Finale di Supercoppa -2: Juventus e Lazio proseguono nella loro fase di avvicinamento al primo grande appuntamento della stagione. Come se si fosse fermato il tempo per i laziali che, contro i bianconeri, da quel giorno di fine gennaio sembrano incappati in una sorta di maledizione; quasi un prezzo da pagare per quell'insperata quanto emozionante vittoria che valse il passaggio in quella famosa finale vinta contro la Roma. La sfida ha il sapore di rivincita visto che nel 2013, proprio all'Olimpico, si affrontarono bianconeri e biancocelesti e furono i primi ad uscire vincitori con un secco 4-0. D'altronde, i ragazzi di Allegri hanno sempre battuto i capitolini negli ultimi dieci confronti. A metà campo uno fra Marchisio e Khedira spalleggerà Pjanic, mentre in attacco il dubbio di Allegri riguarda chi fra Cuadrado e Douglas Costa giocherà al fianco di Dybala e Mandzukic alle spalle di Higuain. In casa biancoceleste si teme per le condizioni di Felipe Anderson, non al meglio della forma fisica. A difendere i pali ci dovrebbe essere Strakosha e De Vrij che ha recuperato dal problema muscolare occorso un paio di settimane fa guiderà la linea a tre difensiva insieme a Wallace e Radu. Esterni Marusic e Lulic, con Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic in mediana. Infatti se Felipe Anderson non dovesse farcela Inzaghi potrebbe buttare in campo il senegalese, probabile futuro juventino; altro opzione quella di schierare un altro centrocampista spostando in avanti Milinkovic.

Altre Notizie