Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Germania: inflazione luglio al +1,5%

Oro grafico giornaliero 11 agosto 2017 Oro grafico giornaliero 11 agosto 2017
Esposti Saturniano | 11 Agosto, 2017, 14:42

L'ulteriore rallentamento dell'inflazione, per il terzo mese consecutivo, si deve principalmente ai beni energetici, sia regolamentati (+5% da +6,2% di giugno) sia non regolamentati (+2,1% da +2,9%) e ai servizi relativi ai trasporti (+3,2% da +4,1% del mese precedente), cui si aggiunge il calo dei servizi relativi alle comunicazioni (-1,4% da +0,1%). Su base annua rallenta la crescita dei prezzi sia dei beni (+0,8 per cento da +0,9 per cento di giugno) sia dei servizi (+1,3 per cento da +1,5 per cento). Al netto dei soli beni energetici l'inflazione si attesta a +0,9% su anno.

A giugno l'indice era sceso dello 0,1% congiunturale e salito dell'1,2% tendenziale. Variazioni più contenute si registrano per i Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,9%, da +1,0% di giugno), gli Altri beni e servizi (+0,8%), l'Abbigliamento e calzature (+0,5%, in lieve accelerazione rispetto a giugno), la divisione Ricreazione, spettacoli e cultura (+0,4%) e i Servizi sanitari e spese per la salute (+0,3%).

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona calano dello 0,6% su base mensile e aumentano dello 0,8% su base tendenziale. I dati confermano la stima diffusa a fine luglio. In Germania l'inflazione annua è invece salita dall'1,6% all'1,7%, mentre in Francia e Spagna si è confermata stabile rispettivamente a +0,7% e +1,5%. In base alla lettura finale diffusa dall'Istituto federale di statistica, l'indice armonizzato agli standard Ue ha segnato un rialzo dell'1,5% su base annua (come a giugno) e dello 0,4% su base mensile.

Altre Notizie