Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Vecino: "Sarri l'uomo della svolta. Qui per fare bene, magari come Cambiasso…"

Vecino: “Non vedevo l'ora di venire all'Inter. Borja mi ha insegnato tanto, Firenze importante per me” CALCIO: INTER. VECINO: MOMENTO GIUSTO PER APPRODARE IN GRANDE SQUADRA
Esposti Saturniano | 11 Agosto, 2017, 08:51

"Se c'è mobilità è più facile uscire con la palla da dietro, altrimenti diventa difficile". Mi sto piano piano adattando al nuovo modo di lavorare.Responsabilità o orgoglio per la richiesta di Luciano Spalletti?

Da avversario che impressione ti faceva l'Inter?

Prime sensazioni con Spalletti? Mi è successa una cosa simile quando sono andato al Cagliari. Ho fatto sempre il mediano, ma anche la mezzala.

24 milioni di clausola, senti la fiducia della società? "Vuol dire tanto, è una grande responsabilità". Mi piace arrivare in area quando c'è spazio. Champions? Non mi piace fare molti proclami, la cosa migliore è far parlare il campo. Mi ha chiamato subito quando ha saputo del mio arrivo qui, è stato un grande giocatore ed è una bravissima persona. Ero presente a quel 5-4 contro la Fiorentina...

"Sarà speciale perche la Fiorentina mi ha rappresentato".

Su Borja Valero. "È importante, quando arrivi in una squadra nuova conoscere qualche compagno è un aiuto".

INTERISTA PREFERITO - "Penso Zanetti, per quello che ha rappresentato all'Inter, non solo come giocatore. È intelligente e mi ha aiutato molto".

LA SVOLTA TATTICA - "Ad Empoli ho trovato Sarri che mi ha messo nella posizione giusta, lì la svolta nella mia carriera". "Siamo sulla strada giusta, ci stiamo allenando bene e concentrati". Voglio dare il massimo e migliorarmi, la pressione c'è sempre, ovunque vai.

"Quando hai saputo dell'Inter come hai reagito?" "Ho seguito la squadra che ha giocato compatta e fatto bene". Il mio debutto è stato molto positivo, c'erano tanti tifosi e abbiamo vinto in campo.

Cosa ti ha spinto a venire all'Inter? "Mi ha fatto i complimenti, ci conosciamo dall'Uruguay perché abbiamo giocato insieme".

Prima giornata Inter-Fiorentina, che effetto ti farà? "Lui è stato il giocatore tra i più forti della storia dell'Uruguay, seguivamo sempre i nostri giocatori in Europa". "Non lo so, questo lo sa il mister".

Altre Notizie