Martedì, 23 Luglio, 2019

Yemen, altri migranti abbandonati in mare: si temono 55 morti

Oim 'Fino a 50 migranti affogati dai trafficanti' in Yemen Yemen, trafficante getta in mare 120 migranti: decine di morti, molti ragazzini
Evangelisti Maggiorino | 10 Agosto, 2017, 15:27

Come denunciato dall'Organizzazione Internazionale per i Migranti (Oim) erano 120 i giovanissimi migranti sul barcone, quasi tutti somali ed etiopi. Nel suo comunicato, l'Oim precisa che il suo personale ha soccorso 27 sopravvissuti, che si sono fermati sulla spiaggia, mentre altri se ne sono andati. Lo ha riferito l'agenzia dell'Onu per le migrazioni (Oim), che ha definito l'accaduto "scioccante e inumano".

Pensavano di aver avvistato lontano, alle coste dello Yemen, dei funzionari della polizia, e per questo i trafficanti hanno ordinato ai 120 migranti somali presenti sulla loro fatiscente barca di gettarsi in mare.

Atroce il racconto di chi è riuscito a salvarsi. "Troppi i giovani pagano i trafficanti con la falsa speranza di un futuro migliore ", ha concluso de Boeck. Alcuni di loro, invece, sono rimasti per seppellire i compagni morti.

Durante un normale giro di controllo, lo staff dell'Oim ha trovato i resti di 29 migranti africani sepolti alla meglio nella sabbia dai sopravvissuti, nella provincia yemenita di Shabwa lungo il golfo di Aden.

Lo stretto braccio di mare tra il Corno d'Africa e lo Yemen è una rotta molto battuta dai trafficanti di uomini, anche se il Paese dal 2015 anni è dilaniato dalla guerra. Più di 30.000 di questi sono sotto i 18 anni e provengono dalla Somalia e dall'Etiopia, mentre un terzo di loro sono donne.

Nonostante la guerra in Yemen i migranti africani continuano infatti a passare di lì perché non c'è un'autorità centrale che possa impedire loro di sbarcare e proseguire poi il loro viaggio.

Altre Notizie