Lunedi, 19 Agosto, 2019

GAME OF THRONES: come vedere gratis la 7×05

Arya e Ned Stark Arya e Ned Stark
Deangelis Cassiopea | 08 Agosto, 2017, 10:52

Dopo una serie di sconfitte rimarchevoli contro l'esercito dei Lannister, Daenerys decide di scendere in campo guidando la sua armata Dothraki in sella al suo drago prediletto, Drogon. Shakman mescola abilmente caos e tensione, senza dar modo allo spettatore di tifare per un'unica fazione: si trattiene il fiato e ci si preoccupa per entrambe le parti, senza riuscire davvero a esultare per la prima vittoria di Daenerys.

Per poter avere delle anticipazioni sul quarto episodio di Game of Thrones 7, come sempre è sufficiente vedere il video-promo che ogni settimana viene rilasciato da HBO, l'emittente che da anni trasmette in esclusiva tutte le puntate della fortunata #Serie TV.

Assistiamo al saluto di Meera, che è pronta a raggiungere la propria famiglia ora che Bran è al sicuro nella sua casa.

Harington: "Ho chiesto ad Emilia come si chiamano i suoi draghi". Ed è lì che si riunisce con la sorella Sansa (Sophie Turner) in un abbraccio di fronte alla tomba del padre Ned. La disfatta è quasi totale: il fuoco di Drogon sbaraglia gli avversari, anche se un eroico intervento di Bronn ci fa capire che neanche i draghi sono imbattibili.

Uno dei momenti più emozionanti è sicuramente quello del ritorno di Arya a Grande Inverno. Ieri come oggi, col rischio preventivabile che i destini di Stannis e l'ultima Targaryen possano non essere tanto diversi. "Tutti quelli che lo conoscevano sono morti" - afferma Arya. È una questione complicata che ha anche altri risvolti.

L'attacco a Castel Granito nel terzo episodio della settima stagione de Il Trono di Spade, intanto, si è rivelato una trappola per l'esercito degli Immacolati, le cui navi sono state attaccate dalla flotta di Euron mentre l'esercito dei Lannister si muoveva verso Altogiardino, dove una ormai spacciata Olenna Tyrell (Diana Rigg) ha confessato l'omicidio di Joffrey. L'incontro con Sansa, pur se meno emozionante di quanto ci saremmo aspettati (almeno all'inizio), è stato perfetto: le due sorelle non sono mai state molto unite, ma si sono ritrovate, cresciute e cambiate, molto più simili di quanto si fossero lasciate. Ma per una che si sta aprendo, un'altra si sta chiudendo. Menzioni a margine vanno a Re del Nord, che ha la fissa di portare le donne che gli piacciono nelle caverne (con la bruta Ygritte gli era andata bene, quindi non si sa mai che repetita iuvant, magari con l'aiuto del luccichio del Vetro di Drago ...), e a Theon, che vince a mani basse il titolo di più "amato" dei Sette Regni, anche se sappiamo che la vera piaga è in realtà il subdolo Ditocorto. Nella scena finale, lo stesso Bronn ha salvato apparentemente Jaime saltando dal proprio cavallo e spostandolo dalla fiammata del drago.

Altre Notizie