Giovedi, 18 Luglio, 2019

In Lombardia rischio temporali forti dalla serata di sabato

Lieve calo delle temperature che si manterranno comunque su valori elevati al Nord Lieve calo delle temperature che si manterranno comunque su valori elevati al Nord
Evangelisti Maggiorino | 06 Agosto, 2017, 00:22

Il picco di caldo con temperature oltre i 40 gradi e temperature percepite anche fino a 55 gradi sta per finire.

Qualcosa sta per cambiare. Le temperature diminuiranno man mano in tutta l'Italia in maniera netta dal 10 al 12 agosto. L'anticiclone africano che ha arroventato tutta l'Italia comincia a mostrare i primi segnali di cedimento.

Dopo aver portato valori termici da record, l'alta pressione entrerà adesso in una fase di lento, inesorabile declino; le correnti oceaniche inizieranno una lunga opera di "erosione" il cui obiettivo finale sarà quello di smantellare l'onda anticiclonica africana dal Mediterraneo centrale, liberando il nostro Paese dalla calura opprimente di questi giorni. Qualche focolaio temporalesco transiterà anche sulle pianure: fin dal mattino tra Piemonte, Appennino ligure (non si esclude qualche sconfinamento fin sulla costa savonese e genovese) e Lombardia centro-occidentale.

In seguito alla "ALLERTA DI PROTEZIONE CIVILE" n.080/2017 del 05.08.2017 emesso dall'Agenzia Regionale della Protezione Civile, nel periodo compreso dal giorno 06.08.2017 alle ore 00:00 al giorno 07.08.2017 alle ore 00:00, potranno verificarsi eventi metereologici (TEMPORALI - VENTI MEDI 22-25nodi ovvero 40-50km/h - MARE MOLTO MOSSO altezza onde previste circa 2 metri) di intensità tali da costituire possibilità di pericolo per la popolazione, la Capitaneria di Porto di Ravenna sensibilizza la cittadinanza al rispetto della propria Ordinanza n° 02/2014, che, tra l'altro, prevede il divieto di accesso alle dighe foranee e sui moli guardiani del porto di Ravenna, in caso di condizioni metereologiche avverse. Fugaci acquazzoni non sono da escludersi anche lungo la dorsale tosco-emiliana. In questo frangente le temperature subiranno una prima lieve flessione: il calo termico tuttavia si farà sentire soprattutto su Alpi, Prealpi e alte pianure direttamente coinvolte, meno sulla bassa Val Padana.

Nel corso di Domenica 6 Agosto, l'abbassamento di latitudine del flusso perturbato atlantico favorirà l'arrivo di aria più mite dalla Francia che scorrerà sopra l'aria calda esistente.

Altre Notizie