Venerdì, 06 Dicembre, 2019

Torino: si masturba su tram ma senza contatto fisico non c'è violenza

Milano muratore accusato di abusi su due bambine Torino: si masturba su tram ma senza contatto fisico non c'è violenza
Esposti Saturniano | 02 Agosto, 2017, 13:43

Nella memoria del dispositivo sarebbero stati trovati i video inequivocabili della violenza, che Perale avrebbe girato quando Anastasia si trovava priva di sensi, dopo essere stata tramortita dal cocktail a base di sonnifero. E' destinata senz'altro a creare scalpore la sentenza formulata da Alessandra Cecchelli, gip di Torino.

Decisione shock presa dal Gip di Torino, che ha respinto una richiesta di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo di origini marocchine che in un bus si è prima masturbato e poi ha eiaculato addosso ad una donna che in quell'istante era seduta. Vicino a lui ci sono altri passeggeri: alcune studentesse, un vecchietto e un'altra donna.

Il manovale ha precedenti penali per violenza sessuale, non a danni di minori, che risalgono a 5 anni fa, è sposato e ha figli. Solo allora la vittima si accorgere di avere gli abiti sporchi e, incredula, estrae dalla borsetta una bottiglietta d'acqua e un pacchetto di fazzoletti per ripulirsi. "Nel racconto della donna - si legge nell'ordinanza - non sono presenti elementi per confermare che lo sfregamento masturbatorio ipotizzato sia stato effettuato in appoggio alla gamba della donna". Per questo motivo il molestatore è stato accusato di atti osceni e non di violenza sessuale.

Di questa brutta vicenda dunque, oltre al gesto inqualificabile dell'uomo, rimane solamente il filmato in cui si può assistere a quanto accaduto e al successivo imbarazzo della donna alla visione dell'abito sporco di sperma.

Altre Notizie