Sabato, 24 Agosto, 2019

Vaccini, ok dalla Camera al decreto legge, aggrediti tre deputati PD

Vaccini obbligatori: aggrediti tre deputati del Pd Vaccini, oggi il voto alla Camera. Aggrediti tre deputati pugliesi
Evangelisti Maggiorino | 28 Luglio, 2017, 16:34

Via libera definitivo nell'Aula della Camera al decreto legge in materia di vaccini. L'aggressione, spiega l'onorevole dem, è avvenuta poco prima di pranzo quando i tre sono usciti dal palazzo della Camera e hanno incrociato i manifestanti che protestavano per l'approvazione del decreto sui vaccini obbligatori: "Hanno chiesto ai miei due colleghi se fossero deputati e come avessero votato sul decreto vaccini".

I tre sono stati presi di mira da un gruppo di persone che stavano protestando contro il decreto. Per il sì hanno votato la maggioranza e Forza Italia, mentre per il no si sono espressi Lega e M5S.

"Non c'e' stata nessuna aggressione fisica o violenta", dicono alcuni manifestanti interpellati al termine del presidio: "Sono volate solo parole grosse e sono stati ripetuti alcuni slogan".

Alla proclamazione della vittoria del decreto, tanto agognato e finalmente approvato, il Pd ha fatto i salti di gioia e il risultato è stato accolto con un lungo applauso proveniente dai loro banchi.

Lorenzin, abbiamo dato scudo a nostri figli - "Sono molto soddisfatta, abbiamo messo in sicurezza questa e le prossime generazioni contro una serie di malattie infettive molto gravi".

Per mettere in salvo i tre deputati del Partito Democratico sarebbe infine intervenuta la Digos. "Vico e Capone hanno capito che erano male intenzionati e non hanno risposto - afferma Mariano - A quel punto i manifestanti hanno cominciato ad insultare gridando 'assassini' e ci hanno aggredito". Noi ci siamo rifugiati nella macchina, che però è stata circondata e presa a calci e pugni.

Tre deputati del Partito democratico sono stati insultati e aggrediti da manifestanti novax che stazionavano di fronte a Montecitorio.

Altre Notizie