Venerdì, 19 Luglio, 2019

Droga fra Genova e Lucca, altri due arresti

Droga fra Genova e Lucca, altri due arresti Controlli dei carabinieri: in manette un borseggiatore sul bus, in 4 nei guai per droga
Evangelisti Maggiorino | 21 Luglio, 2017, 12:52

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato due nigeriani per droga. I Carabinieri, procedendo con la perquisizione, lo hanno trovato in possesso di ulteriori cinque grammi della stessa sostanza e di 370 euro in contanti, frutto della vendita della sostanza stupefacente.

Alla vista dell'autoradio che si stava avvicinando, i due nigeriani, che si trovavano seduti sul marciapiede, si sono alzati velocemente e dopo aver lasciato a terra una busta, si sono incamminati in direzione di via Giovanni Amendola. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pavia, che aveva contestato all'indagato il reato di tentato omicidio poi riqualificato dal GIP in lesioni aggravate, sono state avviate a seguito del ferimento di un giovane senegalese che la sera del 26 settembre 2016 si presentò al Pronto Soccorso della clinica S. Anna di Brescia con le ferite di un colpo d'arma da fuoco ad una gamba.

Nascondeva la droga, ben 326 grammi di marijuana, nel cassone della serranda della camera da letto.

L'arresto nei confronti del 41enne, già noto alle forze dell'ordine, è avvenuto in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Messina dr.ssa Daniela Urbani, perché si ritiene che l'uomo agisse da fornitore di un giovane pusher messinese di 25 anni arrestato qualche mese fa.

Altre Notizie