Domenica, 17 Novembre, 2019

Gran Bretagna, c'è l'accordo tra conservatori e Dup

Gb: la May riceve ok per governo minoranza, accordo raggiunto con Dup May sigla l'accordo con gli unionisti A Belfast un milione di sterline in più
Evangelisti Maggiorino | 27 Giugno, 2017, 16:35

Dopo due settimane di intense trattative, il primo ministro britannico Theresa May, leader dei Tory, ha raggiunto un accordo con il Partito Unionista Democratico, frazione politica ultraconservatrice dell'Irlanda del Nord.

L'intesa è stata trovata quasi tre settimane dopo le legislative che hanno fatto perdere la maggioranza assoluta in parlamento ai tories.

"Oggi abbiamo trovato un accordo col partito conservatore per sostenere il governo in Parlamento - ha detto Arlene Foster, leader del partito nordirlandese - Questa intesa servirà ad assicurare un governo stabile in questo momento cruciale". I soldi saranno usati per dare impulso all'economia della regione e investire in nuove infrastrutture, nell'educazione e nella sanità. La prima prova per il nuovo accordo è rappresentata dal voto per approvare il Queen's Speech, il discorso della regina che si terrà nei prossimi giorni ai Comuni. Vuole inoltre mantenere il 'triple lock', un meccanismo che prevede un incremento annuale automatico delle pensioni, così come il 'winter fuel payment', un'indennità per il riscaldamento invernale destinato ai pensionati, che potrebbero finire sotto la scure Tory.

Il Partito Unionista dell'Irlanda del Nord è stato fondato nel 1971 da Ian Pasley ed è storicamente legato ai gruppi paramilitari lealisti che hanno combattuto insieme ai soldati inglesi durante le rivolte di Belfast fra gli anni Settanta e Ottanta. La leader del Dup si è quindi detta molto soddisfatta.

Nel 2007 il Dup, che ha ammorbidito alcune posizioni, si è accordato con il principale partito degli irlandesi cattolici, lo Sinn Fein, con il quale si è diviso gli incarichi di governo nell'amministrazione semi-autonoma dell'Irlanda del Nord.

Gli Unionisti hanno sostenuto i Conservatori anche nel corso dell'ultima legislatura, iniziata nel 2015 con il premier David Cameron.

È quanto si legge sul Guardian, che cita fonti all'interno del Dup.

Altre Notizie