Martedì, 25 Giugno, 2019

Banche venete, Gentiloni: No regalo a banchieri, è cattiva propaganda

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 27 Giugno, 2017, 13:33

Firenze. "Stiamo intravedendo segnali di ripresa consistenti nell'eurozona e significativi nel nostro Paese da accompagnare con investimenti, fiducia e capacità di promuovere nuove iniziative". Chi ha causato questo dissesto deve pagare e non è a loro che si interessa l'intervento del Governo. "Abbiamo deciso di destinare 5 dei 20 miliardi del decreto banche varato a dicembre all'intervento per le banche venete, mi auguro poi che la gestione dei crediti deteriorati in larghissima parte consenta di recuperare in tutto o in parte nei prossimio anni, questo dipenderà dalla qualità della gestione dei crediti e dall'andamento della nostra economia".

"Io parlo - sottolinea il premier - di economia del territorio a cui il messaggio è che lo Stato c'è" e "interviene nel rispetto delle regole europee". "Un governo serio - ha infine concluso Gentiloni - deve farsi carico dei problemi che possono interessare imprese o banche". Ho sentito qualcuno parlare di 'regalo ai banchieri', chi lo dice fa cattiva propaganda.

Altre Notizie