Lunedi, 15 Luglio, 2019

Moto Gp, strepitoso Petrucci: ad Assen è secondo dietro Valentino Rossi

MotoGp Assen Petrucci Peccato per la pole ma soddisfatto MotoGP Assen 2017 LIVE| Diretta libere e Qualifiche
Cacciopini Corbiniano | 26 Giugno, 2017, 14:33

Mondiale riaperto in Moto3 dove Canet vince in 'volatà davanti a Fenati mentre il leader classifica iridata, Joan Mir, è solo nono: 30 e 32 ora i punti di vantaggio del 19enne spagnolo rispettivamente sul connazionale e sul pilota italiano.

ROSSI Prima vittoria in stagione per Valentino Rossi che ha ottenuto la sua 115esima vittoria nel motomondiale, sul circuito di Assen, in Olanda. Il "dottore" precede la Ducati di Danilo Petrucci Ducati e la Honda di Marc Marquez. Il nove volte campione del mondo ha spiegato: "Sono felice e per diverse ragioni, perché è una vittoria importante per il campionato, ma soprattutto per la sensazione di tornare al primo posto dopo un anno, è fantastico". La gara ha visto un poker di piloti giocarsi la vittoria. Rossi non molla lotta ruota a ruota con Petrucci, viene superato dal pilota umbro ma si riprende la vittoria con un gran sorpasso alla chicane. Infine una frecciata a Zarco che, partito dalla pole, lo ha urtato maldestramente. Mi ha toccato anche oggi. Ma le nuvole hanno sempre vigilato sui centauri a sottolineare che anche la pioggia avrebbe potuto fare da protagonista per la composizione del podio, e per poco stava quasi per riuscirci. Sono contento anche guardando il week end dal punto di vista tecnico, perché abbiamo lavorato molto sulla moto e abbiamo cambiato il telaio.

Così, dopo la prima curva, i quattro suddetti sono scappati avanti inseguiti da Redding e Dovizioso. Chissà, dopo il secondo posto di oggi dietro al 'Dottore' Valentino Rossi, secondo podio stagionale dopo il terzo posto al Mugello, a qualcuno fischieranno le orecchie. Mentre Andrea Dovizioso soffre ed è quinto dopo essere stato anche terzo per alcuni giri.

"Quella di oggi è stata una gara molto difficile e partire dalla terza fila ha complicato un po' le cose. Dobbiamo pensare alle prossime gare e ci aspettiamo qualcosa di diverso" conclude Vinales.

Bravo Vale (senza piaggeria) e voi amici piloti che gli siete arrivati alle spalle non strappate la licenza (io lo farei fossi in voi) cercate solo di capire solo perché un 38enne vi ha battuto e, questo, non è un dettaglio da sottovalutare se nella vita, fai il pilota. Una Ducati in testa al campionato non la si vedeva dai tempi di Stoner.

Altre Notizie