Giovedi, 21 Gennaio, 2021

Inter, Spalletti realista: "Quasi impossibile raggiungere la Juventus"

Inter, Spalletti realista: Inter, Spalletti realista: "Quasi impossibile raggiungere la Juventus"
Cacciopini Corbiniano | 26 Giugno, 2017, 07:59

A centrocampo siamo a posto, se le cose restano così non andiamo a prendere nessuno.

Il mercato dell'Inter è statico, un immobilismo che preoccupa i tifosi che sognano un campionato migliore di quello appena concluso.

"Borja Valero è un giocatore che abbiamo guardato l'anno scorso quando ero alla Roma e che ha seguito l'Inter quando io non c'era". (...) Chi vuol lavorare con me deve sentirsi convinto. Non sarà un incursore alla Nainggolan ma ha carattere da vendere, esperienza, sa far girare la palla e non gliela porti mai via. "Però per dire il nome di chi andremo a prendere è prematuro e scorretto". Sono queste le emozioni che, in questo momento, sta provando Luciano Spalletti da nuovo allenatore dell'Inter e ha provato a esprimerle in una lunga intervista concessa a La Gazzetta dello Sport.

Una battuta sul caso Donnarumma: "È difficile entrare a giudicare quale sia il comportamento di tutte le parti". Tutti si stanno comportando entro certe regole e credo troveranno una soluzione.

Considerando che la richiesta dei Della Valle è di almeno 8, ci sono buoni margini per concludere positivamente l'operazione di calciomercato.

Inter e Barcellona sono stati a colloquio nella giornata di ieri. Il polacco è moderno, sa usare i piedi e con questa qualità il comandare il gioco è più facile. Szczesny? Abbiamo Handanovic, che è un giocatore forte e che ho già allenato, per il momento abbiamo lui e vogliamo fare belle cose con chi c'è già. Noi partiremo il 6 per il ritiro, poi vogliamo fare qualcosa di importante: la rosa ha dei giocatori forti e con valore.

Altre Notizie