Sabato, 19 Settembre, 2020

Lorenzin: modifica decreto vaccini solo con ok autorità sanitarie

Lorenzin: modifica decreto vaccini solo con ok autorità sanitarie Lorenzin: modifica decreto vaccini solo con ok autorità sanitarie
Machelli Zaccheo | 26 Giugno, 2017, 04:38

"Ci giungono notizie che durante la discussione in Senato si starebbe ipotizzando di eliminare alcuni vaccini dal decreto. Pella, cioè un governo 'amico' da liquidare quanto prima".

Vaccini obbligatori per i bambini: il calendario vaccinale va seguito in maniera scrupolosa. E' questo che fa infuriare la giornalista la quale sostiene che "non esistono studi scientifici al mondo" sugli effetti di 12 vaccini somministrati a un neonato, tant'è che in nessuno stato viene imposta tale quantità. Le sanzioni saranno rimodulate, la sospensione della patria potestà per i genitori inadempienti sarà abolita, resteranno le 12 vaccinazioni, ma alcune di queste saranno obbligatorie e altre raccomandate, il morbillo sarà sicuramente escluso da quest'ultima categoria. Ma oggi si sta verificando la completa disinformazione da quella stampa che forse avendo paura di perdere pubblicità dalle grandi case farmaceutiche con integratori, medicinali di varie natura, ha preferito disinformare, e rimanere al soldo del padrone anziché la verità. "Il Direttore Generale dell'ufficio regionale dell'OMS per l'Europa, Zsuzsanna Jakab, si è congratulata con il Ministero della Sanità Italiano per i passi positivi nell'assicurare comunità piu sicure e nel creare una cultura più consapevole per chiudere il gap immunitario".

Il provvedimento sui vaccini, ha sottolineato il ministro, "non è un decreto politico nel senso del termine". Il ministro ha dichiarato negli scorsi giorni che il decreto è basato su motivazioni scientifiche ed è quindi stato stilato dalle autorità scientifiche. Abbiamo presentato un decreto che ha vari aspetti, dal Parlamento mi aspetto tutte le azioni di miglioramento: da parte mia c'è una posizione assolutamente laica rispetto alle azioni di miglioramento del decreto.

Inoltre, la giornalista nel video - che in poco tempo ha fatto il giro di tutte le bacheche di genitori no-vax su Facebook e su Twitter - chiede che "il Senato, che discute della costituzionalità, o incostituzionalità di questo decreto, si interroghi sulla natura scientifica del decreto Lorenzin, perché la scienza si basa sui fatti, e non sull'empatia, o sulla povera morte di un bambino". "I bambini sono il 16% della popolazione italiana, e se volessimo parlare di copertura o rifarci alla teoria dell'immunità di gregge ci rendiamo conto che non sono loro il vero problema e che dovrebbero iniziare a vaccinarsi tutti coloro che stanno intorno ad essi, genitori e operatori sanitari compresi". "Leggerò con attenzione gli emendamenti".

Altre Notizie