Domenica, 21 Ottobre, 2018

La verità nuda e cruda sul "salvataggio" delle banche venete

Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza sono “in fallimento, o in probabile fallimento” Banche venete verso la liquidazione, Bce ha detto sì. Cdm in azione
Esposti Saturniano | 25 Giugno, 2017, 22:53

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha fornito i dettagli dell'operazione, sottolineando che l'importo complessivo delle risorse mobilitate è di 17 miliardi, anche se l'esborso immediato nei confronti di Intesa ammonta a 5,2 miliardi.

VENEZIA Via libera del Consiglio dei ministri al decreto che crea la cornice normativa per la "liquidazione ordinata" (liquidazione coatta amministrativa) di Veneto Banca e Popolare Vicenza, con il conseguente passaggio della parte sana delle due venete a IntesaSanpaolo. La crisi delle banche venete "ha raggiunto livelli che hanno reso necessario un intervento di salvataggio, per evitare i rischi evidenti a tutti di un fallimento disordinato", ha detto il premier che ha poi aggiungo che il decreto "va a favore della buona salute del nostro sistema bancario".

"A seguito dell'acquisizione - prosegue Messina - Intesa Sanpaolo metterà a disposizione dell'economia reale dei territori in cui operano le due banche venete un plafond di 5 miliardi di erogazioni di nuovo credito, a valere sul secondo semestre 2017, che si sommano ai 50 miliardi già previsti in Italia per l'intero anno". Il governo ha approvato il decreto d'urgenza che dovrà avviare la liquidazione ordinata dei due istituti. Ha inoltre aggiunto che il salvataggio avviene nel pieno rispetto delle regole Ue, "sfruttando nel migliore modo possibile tutti i margini" consentiti al loro interno. Che la soluzione sia ormai questa lo fanno capire anche le parole del governatore del Veneto Luca Zaia, da sempre sostenitore del piano (tramontato) di ricapitalizzazione con fusione dei due istituti in un unico polo bancario: "quella sarebbe stata la soluzione del cuore ma siamo in un momento di grossa difficoltà e davanti al malato grave non ci si pone il problema di chi porta la medicina". E infatti è subito dopo arrivato il via libera ufficiale di Bruxelles con questo comunicato: "La Commissione Ue ha approvato le misure italiane per facilitare la liquidazione di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca in base alle norme sull'insolvenza". Circa dieci miliardi il costo per lo stato.

Il consiglio d'amministrazione dell'istituto intanto, riunitosi in tarda mattinata, ha dato l'ok all'amministratore delegato Messina, per chiudere l'operazione.

Altre Notizie