Venerdì, 13 Dicembre, 2019

Formula 1 Gp di Azerbaijan, la Ferrari vuole tornare protagonista

Cacciopini Corbiniano | 25 Giugno, 2017, 12:03

IL CIRCUITO La pista di Baku, creata in collaborazione con il celebre architetto Hermann Tilke, è stata costruita per mostrare tutti gli scenari più caratteristici della capitale dell'Azerbaijan: il centro storico, il lungomare con il rettilineo dei box lungo 2,2 km e la sede del Palazzo del Governo. E così, intascata la 66esima pole della carriera, il pilota della Mercedes si prepara per un'altra partenza al palo. L'orario italiano per la conferenza stampa sarà le 13.00.

La tappa di Baku inizierà con i piloti che terranno la conferenza stampa prima di scendere in pista per il fine settimana. Tre ore dopo scatteranno le qualifiche, di nuovo su Sky Sport F1 HD, alla stessa ora in cui domenica si accenderà il semaforo verde della gara. Per quanto riguarda la tv in chiaro, come detto sulla Rai in questo weekend potremo seguire solo le differite: appuntamento sia per la FP1 sia per la FP2 su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) per seguire il racconto di tutto quello che succederà oggi sul circuito con la telecronaca di Gianfranco Mazzoni e il commento tecnico di Ivan Capelli. Quando riuscivamo a farlo, la macchina andava bene, ma questa sensazione cambiava di giro in giro e da un set all'altro. Gli orari delle libere 1 e 2 sono le 15.30 di venerdì e le 00.35 di sabato, mentre le libere 3 partiranno alle 18 e le qualifiche alle 19.30. La sessione di prove libere si terrà dalle ore 12.00 alle ore 13.00. Anche in questo caso se si vorrà vedere in diretta sia la terza sessione di prove libere che le qualifiche, bisognerà essere in possesso di un abbonamento Sky. Lo streaming della Rai sarà come sempre garantito dal sito Internet ufficiale www.raiplay.it. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, gli account @Formula 1 e @F1. Difficile fare previsioni in questo modo, ma in fondo è proprio questo il bello della Formula 1 di questa stagione.

Altre Notizie