Lunedi, 22 Luglio, 2019

L'attore Domenico Diele accusato di omicidio stradale: era drogato al volante

Investe donna e la uccide e l'attore Domenico Diele L'attore Domenico Diele
Evangelisti Maggiorino | 24 Giugno, 2017, 22:53

Diele senese di origini, ma trapiantato da tempo a Roma, si trovava in zona per le riprese del film 'Una vita spericolata' del regista Marco Ponti. L'incidente è avvenuto all'altezza dell'uscita autostradale di Montecrovino Pugliano. Volto emergente del cinema italiano, ha recitato in diverse fiction e serie tv di successo come Don Mateo e 1992 e 1993. Gli agenti della polizia stradale di Eboli hanno arrestato il 32enne di Roma risultato positivo ai test anti droga.

Nel 2015 Brodie Jerome Franks, console newzelandese per l'Italia e l'area dei Balcani, ha proposto a Domenico Diele di diventare ambasciatore culturale della Nuova Zelanda in Italia data la sua nota somiglianza con i Koala, animale simbolo della nazione oceanica. A bordo della sua auto ha investito e ucciso Ilaria Dilillo, 48 anni che stava rientrando a casa dopo una serata con amici. È successivamente anche emerso che l'uomo non poteva guidare: la sua patente era tata sospesa per un precedente problema di utilizzo di stupefacenti. L'attore è ora in carcere con l'accusa di omicidio stradale aggravato. Già in passato, infatti, gli era stata sospesa per questo motivo. La vittima, deceduta subito dopo il violento impatto con la strada, si chiamava Ilaria Dilillo ed era impiegata in uno studio legale della zona. Secondo quanto riferisce Il Mattino, Ilaria viveva in centro, a Salerno, in compagnia del padre. La salma della signora, invece, è stata riconsegnata ai familiari dopo che il medico legale Giovanni Zotti ha effettuato l'esame esterno.

Altre Notizie