Martedì, 16 Luglio, 2019

Principe Harry: nessuno in famiglia vorrebbe essere re o regina

Il principe Harry Il principe Harry
Esposti Saturniano | 24 Giugno, 2017, 15:23

Eppure, a detta del principe, il trono di San Giacomo non è "bramato" dagli eredi ma viene visto più che altro come un dovere cui adempiere per rispetto dei sudditi: "C'è qualcuno che voglia essere re o regina?". Per Harry inoltre il suo ruolo e quello degli altri giovani reali è quello di contribuire ad ammodernare la monarchia. Se anche fosse il re, dice, "mi farei la spesa da solo".

Il motivo si può ben immaginare: vestire una carica del genere comporta ancora più obblighi di etichetta di quelli che non abbiano già, come quello che costrinse l'allora 12enne Harry a sfilare dietro il feretro della madre Lady D. nel 1997, sotto gli occhi non solo del popolo inglese, ma anche di quelli di tutto il mondo. Non credo che a un bambino dovrebbe essere chiesto di farlo, in nessuna circostanza. Il principe Harry di Inghilterra ricorda così il funerale della madre Lady Diana e in una intervista a cuore aperto al Telegraph racconta cosa significa fare parte della famiglia reale e la sofferenza per la perdita della mamma, morta in un incidente a Parigi nell'agosto 1997.

Andiamo per ordine: in occasione del ventesimo anniversario di morte della iconica e amatissima Principessa Diana, è normale che l'interesse dei media mondiali sia inevitabilmente caduto sulla Royal family. E' in breve il concetto espesso dal principe Harry, che in successione è quinto, superato adesso anche dai figli del fratello, e che al trono non sembra minimamente interessato.

"Mia madre era appena morta e ho dovuto camminare a lungo dietro la bara, circondato da migliaia di persone che mi guardavano e altri milioni davanti alla tv". Il fratello di William risponde: "Non credo, dobbiamo assolvere i nostri doveri al momento giusto". E con "noi" si intende, oltre ad Harry, suo fratello William e sua cognata Kate Middleton. "Vogliamo portare avanti l'atmosfera positiva che ha contraddistinto i suoi [di Elisabetta, ndr] sessant'anni di regno ma non proveremo a metterci nei suoi panni". Non volevo essere nella posizione in cui ero, ma alla fine ho tirato fuori la testa dalla sabbia, ho iniziato ad ascoltare la gente e ho deciso di usare il mio ruolo per fare del bene. Fare il paladino di buone cause e "incontrare persone e farle sorridere" gli dà, assicura, un sacco di energia.

Impegni pubblici a parte, assicura, la sua vita oggi è decisamente normale. L'esposizione ai media è costante: "A volte sento ancora di vivere in una vasca per pesci rossi, ma va molto meglio".

Il principe Harry è un emblema di modernità nella famiglia reale britannica ma questa volta è stato forse fin troppo franco. Anche se poi precisa che è "un complicato gioco di equilibrio, non vogliamo diluire la magia della casa reale, il popolo britannico e in fondo anche il resto del mondo hanno bisogno di istituzioni così".

Altre Notizie