Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Maturità, le tracce dei temi

Maturit Maturità, le tracce dei temi
Deangelis Cassiopea | 24 Giugno, 2017, 12:34

Quattro le formule tra le quali i maturandi dovranno scegliere: analisi del testo, saggio breve/articolo di giornale, tema storico e tema di attualità. Poi, per il saggio breve socio-economico, la "robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro", da uno dei testi di Enrico Marro, articolo da IlSole24Ore. La prima, la tipologia "A", analisi del testo, ha a che fare con la lirica "Versicoli quasi ecologici" (contenuta nella raccolta "Res Amissa") del poeta Giorgio Caproni.

La prima prova degli esami di Maturità è il tema di italiano da sviluppare in diverse forme.

Come ormai accade da alcuni anni, l'invio delle tracce delle prove scritte avviene attraverso il plico telematico, ossia "buste" criptate recapitate per via informatica alle scuole. Per i ragazzi il solito ventaglio di scelte: analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico e tenma di ordine generale;6 le ore a disposizione. Tempo sei ore per lo svolgimento dell'elaborato.

Da un lato i passi da gigante descritti da Paul Ginsborg in Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi, dall'altro la "lenta trasformazione" delineata da Piero Bevilacqua in Lezioni sull'Italia repubblicana: ecco i confini proposti agli studenti decisi a cimentarsi nel tema storico. Che cosa hanno scelto i candidati? Sì impegno, dunque, e #NoPanic!, esorta il Miur. Perché servono tutti e due. "Le tracce sono state scelte per consentire a studentesse e studenti di sfruttare il patrimonio di conoscenze acquisite nel loro percorso scolastico per riflettere sui cambiamenti in atto e su come governarli, sulle conseguenze delle azioni di ogni persona, sul senso di responsabilità che ciascuna e ciascuno deve avere all'interno della comunità in cui vive, sulle possibilità di crescita e di lavoro offerte dalla scienza e dal progresso - sottolinea Fedeli -".

Il sonno può anche essere coadiuvato dalla musica ma a certe condizioni: se mettete un brano musicale sconosciuto che sia abbastanza tranquillo e rilassante mentre studiate o vi preparate ad un esame, quando lo rimetterete mentre dormite il cervello assocerà la musica alle nozioni che avete appreso aiutandovi nella memorizzazione.

Altre Notizie