Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Il Palermo a Baccaglini, ma Zamparini resta e continuerà a decidere

Closing Palermo, le ultime: il comunicato di Zamparini Palermo, closing: Zamparini lancia un ultimatum a Baccaglini 64 17-06-2017 18:29
Evangelisti Maggiorino | 21 Giugno, 2017, 01:35

Intoppi e nuove difficoltà permettendo.

Ecco di seguito il tanto atteso comunicato della società rosanero: "In data odierna si sono incontrati il presidente del Palermo Calcio Paul Baccaglini e l'attuale proprietario Maurizio Zamparini ed insieme hanno ratificato l'accordo in essere da tempo, in quanto con loro soddisfazione sono finiti in maniera positiva i controlli relativi alla due diligence bancaria".

Insomma, dopo mesi di voci e trattative finalmente c'è la svolta.

Conclude con una nota sull'iscrizione: "E' sempre stato tutto in ordine, non capisco come siano potute uscire notizie, anzi illazioni, che portavano il Palermo lontano anche dalla prossima serie B. Sono cose veramente fuori dal normale, senza alcun appiglio concreto e figlie di supposizioni". Dunque, per farlo, ha bisogno di chi è più esperto di lui.

Quello che preoccupa chi nella tifoseria rosanero vuole un taglio netto con il passato è il ruolo di consigliere che Zamparini si è già ritagliato.

C'è stata persino una conferenza stampa ad Aprile per annunciare il closing. "Domani avremo un'altra riunione con il notaio, poi potremmo anche chiudere entro il 30 giugno". Intanto il Palermo, che non dovrebbe correre rischi per l'iscrizione al campionato, non ha ancora un direttore sportivo e un allenatore. "Ne abbiamo parlato io e Baccaglini, fino a quando non decideremo tutte le ipotesi sono vive".

Altre Notizie