Sabato, 24 Giugno, 2017

Maturità: Le 'traccie' con una 'i' di troppo sul sito del Miur

Maturità 2017 crescono i diplomandi. I numeri in regione La gaffe del ministero dell'Istruzione sugli esami di maturità
Machelli Zaccheo | 20 Giugno, 2017, 14:18

Dopo le iniziali procedure d'identificazione e controllo (saranno al bando smartphone e tablet ovviamente) si aprirà il plico contenente le tracce della prima prova, tra, a scelta, analisi del testo, saggio breve/articolo di giornale, tema storico, tema di attualità.

L'immagine è stata immediatamente condivisa sui social network costringendo il Ministero a riconoscere l'errore e a chiarire che per "il refuso sul sito degli Esami di Stato" si è "subito intervenuti per correggerlo".

Un terrificante errore di ortografia sul sito del ministero dell'Istruzione, alla vigilia dell'esame di maturità. Secondo il Miur la responsabilità è di un consulente esterne: "Il fornitore tecnico che gestisce l'inserimento dei contenuti sul sito del Ministero" si legge nella nota diffusa "ci ha fatto pervenire una lettera di scuse per l'episodio accaduto che arreca un danno d'immagino alla nostra istituzione".

Il titolo della pagina in questione, scritto a caratteri ben visibili, era infatti "Traccie prove scritte", che come dovrebbe essere noto più o meno dalla prima elementare è errato in quanto il plurale di "traccia" è "tracce", senza traccia di "i".

"Nell'indignazione generale, c'è chi la butta sul ridere tirando in ballo il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, finita nei mesi scorsi al centro delle polemiche per avere mentito sui titoli di studio: "#Traccie sul documento del ministero per l'esame di maturità. "Il virus della #Fedeli ha colpito il Palazzo".

Altre Notizie